Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Coronavirus a Venezia, aggiornamento 20 aprile: parla Brugnaro

Coronavirus: documento condiviso dei sindaci veneti, Polizia locale, kit alimentari, buoni spesa. Gli aggiornamenti di lunedì 20 aprile

Coronavirus: Consueto punto informativo in diretta del sindaco Luigi Brugnaro lunedì 20 aprile. Durante la trasmissione è stato dato conto dei controlli operati dalla Polizia locale durante il weekend in ottica anti Covid-19 ed è stato dato spazio alla seconda tranche di distribuzione di kit alimentari rivolti alle famiglie in difficoltà del centro storico. Il primo cittadino ha anche comunicato gli esiti di una riunione in web-conference che si è svolta stamattina con i sindaci delle città capoluogo del Veneto.

Polizia locale

Consueto report sui controlli della Polizia Locale sul rispetto delle normative anti contagio da Covid-19. Gli agenti ieri, domenica 19 aprile, hanno identificato 199 persone (8.694 totali da inizio emergenza), sono state 24 le persone sanzionate (424 totali). Tra i comportamenti scorretti: uscite senza mascherina, assembramenti e mancato rispetto delle misure di distanziamento.

Kit alimentari

Durante la diretta è stato comunicato che stamattina sono stati distribuiti 20 bancali con 500 pacchi alimentari destinati alle famiglie in difficoltà del centro storico (dettagli). Il primo cittadino ha ringraziato i volontari della Protezione civile per il loro operato.

Riunione con i sindaci delle città capoluogo

Il primo cittadino ha reso noto inoltre che stamattina si è svolta anche una riunione in web-conference con i sindaci delle città capoluogo del Veneto durante la quale si è discusso di un documento unitario da presentare al Governo sulla base di quello condiviso la scorsa settimana da tutti i primi cittadini della Città metropolitana di Venezia. “E’ un bel segnale, stiamo collaborando con lealtà per i cittadini”, ha commentato Brugnaro.

Domande frequenti

Durante la diretta è stato risposto ad alcune domande frequenti riguardanti le misure anticontagio disposte da Governo e Regione Veneto.

  • Posso muovermi in auto con mia moglie? Sì, se l’auto è usata per fini privati ci si trova nella stessa situazione di una dimora privata. Al di là delle esigenze lavorative, ci si può muovere solo per “assolute urgenze” e “motivi di salute”
  • I distributori automatici di latte sfuso sono ammessi all’esterno delle attività commerciali aperte? Sì, sono ammessi in qualunque luogo
  • Posso raggiungere il negozio di vestiti per bambini anche se è in un altro Comune? Sì, sempre che si tratti del negozio specializzato più vicino
  • Posso organizzare un pranzo nel giardino condominiale il 25 aprile? No, le aree condominiali non sono proprietà esclusiva di un nucleo familiare
  • Posso raggiungere la mia seconda casa per curare il giardino? No, lo spostamento verso le seconde case è vietato dal Dpcm in vigore

Sono uno studente universitario che abita a Mestre, posso raggiungere la mia famiglia in Toscana?
No, secondo il Dpcm in vigore il trasferimento tra comuni è consentito per “comprovate esigenze lavorative”, ragioni di “assoluta urgenza” e “motivi di salute”

Emergenza Coronavirus a Venezia

Puoi rivedere la trasmissione “Il Sindaco Risponde” su Televenezia ogni giorno alle ore 20, 23.30 e 8.00 della mattina seguente

Le dirette precedenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close