Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Coronavirus a Venezia, aggiornamento 10 aprile: parla Brugnaro

Coronavirus, contributi a privati e aziende per l'Acqua alta, Polizia locale, Centri estivi: gli aggiornamenti di venerdì 10 aprile

Coronavirus: consueta diretta del sindaco Luigi Brugnaro venerdì 10 aprile dalla Smart Control Room del Tronchetto. Tra i principali punti trattati, gli approfondimenti sui rimborsi a privati e aziende per coloro che hanno fatto richiesta dopo i danni subiti durante l’Acqua alta del novembre scorso.

Acqua alta, pronta l’ordinanza per il risarcimento a privati e aziende

In trasmissione è stata ricordata la firma da parte del sindaco Luigi Brugnaro, in qualità di commissario delegato per l’Emergenza Acqua alta, dell’ordinanza n.9 che individua le modalità di erogazione dei contributi ai privati e alle imprese che hanno presentato richiesta di risarcimento danni per gli eventi eccezionali del novembre scorso. Si tratta di oltre 46 milioni di euro che si aggiungono ai 40 già stabiliti per cantieri pubblici necessari in città.

Per la prima volta, a livello nazionale, ha spiegato il primo cittadino, la liquidazione delle domande di contributo si effettua allo stato attuale della documentazione comprovante la spesa (fatture, scontrini) e potrà avvenire per stralci. “Sono già 300 le imprese e i privati che hanno presentato tutti gli scontrini e le fatture dei pagamenti avvenuti che si troveranno già i soldi in conto corrente entro la prossima settimana. Ma la novità è che chi fino a questo momento ha presentato solo una documentazione parziale potrà ricevere comunque il contributo, in un momento in cui liquidità può essere utile vista l’emergenza Coronavirus”.

Acqua alta, firmata l’ordinanza con le modalità di erogazione dei risarcimenti per privati e aziende

Centri estivi, si programma l’attività del 2020

Via libera alle procedure per l’affidamento del servizio Centri estivi per l’estate 2020 nelle scuole comunali che sono rivolti ai bambini da 3 a 11 anni. Al bando si potranno presentare operatori economici che dovranno dimostrare di aver condotto, negli ultimi anni, qualificate iniziative di animazione, oltre ad essere in possesso dei requisiti previsti dalle linee guida stabilite dal Comune. L’assessore Paolo Romor, che ha proposto l’iniziativa, ha sottolineato che la Giunta, nonostante il periodo di incertezza dettato dal Coronavirus, ha voluto ugualmente prepararsi per garantire l’organizzazione ottimale, nel caso di un ritorno alla normalità.

Polizia Locale

Come consuetudine, sono stati resi noti i risultati dei controlli anti Covid-19 operati dalla Polizia locale il giorno precedente, giovedì 9 aprile: sono state identificate 600 persone (4520 totali), per 20 cittadini sono scattate sanzioni (in totale da inizio emergenza sono 304). Accertamenti anche su 53 attività commerciali (715 in totale da inizio emergenza), di cui 2 sanzionate e di altre 2 è stata disposta la chiusura.

Emergenza Coronavirus a Venezia

Puoi rivedere la trasmissione “Il Sindaco Risponde” su Televenezia ogni giorno alle ore 20, 23.30 e 8.00 della mattina seguente

Le dirette precedenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close