Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Coronavirus a Venezia, aggiornamento 26 marzo: parla Brugnaro

Ogni giorno alle 16 il sindaco Luigi Brugnaro informa i cittadini sui trasporti, il lavoro, i servizi sociali e la situazione generale con cui la città sta affrontando l'emergenza.

Tutti i giorni fino alla fine dell’emergenza coronavirus a Venezia alle 16.00, il sindaco Luigi Brugnaro informa i Cittadini del Comune di Venezia e della Città Metropolitana di Venezia sui i trasporti, il lavoro, i servizi sociali e la situazione generale con cui la città sta affrontando l’emergenza.

Nuova autocertificazione

È disponibile sul sito https://dime.comune.venezia.it il nuovo modello di autocertificazione. Per informazioni, domande e necessità è possibile contattare lo 041041 tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.00. Su questo stesso portale e sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è possibile trovare tutte le informazioni per le proroghe delle scadenze dei rinnovi.

Lavoro

Il sindaco Brugnaro ribadisce che deve essere messo in sicurezza il lavoro: le persone non devono rimanere disoccupate. Bisogna finanziare fortemente le imprese dando liquidità e rinviando le scadenze. È il momento di agire.

Brugnaro ringrazia la presidente della Corte d’Appello Ines Maria Luisa Marini, i magistrati e i collaboratori amministrativi per il loro prezioso lavoro e per la vicinanza alla Città di Venezia

Carceri

Nel piano di rilancio dell’Italia ricordiamoci delle carceri che devono essere sistemate in maniera seria. La soluzione non sono i condoni ma risposte alle richieste avanzate da carcerati, personale e polizia penitenziaria: più personale e nuove strutture.

Croce Rossa

L’amministrazione comunale sta facendo un accordo con la Croce Rossa per dare un sostegno psicologico alle persone che in questo momento sono più deboli. Nei prossimi giorni verranno pubblicati su DIME i dettagli.

Emergenza Coronavirus a Venezia

Puoi rivedere la trasmissione su Televenezia ogni giorno alle ore 20, 23.30 e 8.00 della mattina seguente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close