Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Coronavirus a Venezia, aggiornamento 16 aprile: parla Brugnaro

Coronavirus: Rialto "tricolore", Protezione civile, park gratuiti, Buoni spesa. Gli aggiornamenti di giovedì 16 aprile

Consueto punto informativo in diretta del sindaco Luigi Brugnaro giovedì 16 aprile. Durante la trasmissione è stato annunciato che fino a fine emergenza Coronavirus, ogni sera, il ponte di Rialto sarà illuminato con i colori del tricolore in segno di vicinanza alla cittadinanza durante queste difficili settimane contraddistinte dall’emergenza Coronavirus. Durante la diretta sono state fornite anche diverse risposte agli interrogativi posti dai cittadini posti sui profili social istituzionali oppure attraverso la piattaforma DiMe. Comunicati i numeri dei controlli della Polizia locale del giorno precedente e i dati sull’attività della Protezione civile comunale da inizio emergenza Coronavirus.

Rialto illuminato col tricolore

Come detto, durante la diretta il sindaco Brugnaro ha annunciato che a partire da stasera, giovedì 16 aprile, il ponte di Rialto, uno dei simboli di Venezia nel mondo, sarà illuminato con i colori del tricolore come segno di vicinanza alla cittadinanza e di ringraziamento a tutti gli operatori sanitari che ogni giorno lavorano in prima linea per contrastare il contagio da Coronavirus: “Venezia illumina un altro dei suo simboli – ha dichiarato il primo cittadino – Dopo il municipio di Mestre e quello di Venezia, anche il Ponte di Rialto risplende ora con i colori della bandiera italiana. Un gesto di speranza che ripeteremo ogni giorno fino alla fine dell’emergenza sanitaria. Venezia è una città resiliente che dimostra di voler guardare fiduciosa al futuro – conclude – Con l’avvicinarsi del 25 aprile ogni municipalità avrà un suo edificio illuminato con il tricolore”.

Polizia locale

Consueto report sui controlli della Polizia Locale sul rispetto delle normative anti contagio da Covid-19. Gli agenti ieri hanno identificato 259 persone (7.388 totali da inizio emergenza). Sono state 20 le persone sanzionate (347 totali) e 20 le attività o esercizi controllati (877 totali).

Attività della Protezione civile

Durante la diretta è stato fornito anche il resoconto dell’attività di Protezione civile dall’8 marzo a oggi: sono stati 1.650 i volontari impiegati; 642 i ticket DiMe gestiti; 295 i nuclei familiari assistiti; 590 gli acquisti di generi di prima necessità (364 in terraferma, 226 in centro storico e isole); 135 gli acquisti effettuati per persone in isolamento fiduciario (compresi nei 590); 6.440 euro i soldi anticipati per l’acquisto di generi di prima necessità; 8 le tende pneumatiche “pre triage” montate tra cui negli ospedali di Venezia, Mestre, Jesolo, San Donà di Piave, 2 a Villa Salus; 50 le giornate di assistenza nelle tende montate a Jesolo e San Donà di Piave; 800 i kit alimentari consegnati e 510mila le mascherine consegnate ai cittadini e alle strutture sanitarie.

Risposte ai cittadini alle domande via social e su Dime

In questi giorni continuano a giungere numerose richieste di chiarimento da parte dei cittadini su tematiche connesse al rispetto delle normative anti contagio da Coronavirus. Di seguito l’elenco delle risposte mandate in onda:

01) Posso usare la bicicletta?
Sì, il suo utilizzo deve essere esclusivamente legato a spostamenti per esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità.

02) Posso andare al mercatino a km 0?
Si, il criterio è quello di raggiungere il più vicino alla propria abitazione per ridurre gli spostamenti

03) È possibile accompagnare la madre invalida in farmacia o in ambulatorio medico anche se si trovano non in prossimità della propria abitazione?
Si, ma bisogna scegliere il percorso più diretto.

04) Le strutture alberghiere devono rimanere chiuse?
No, rientrano tra le attività che rimangono aperte ma, in caso di assenza di prenotazioni, il titolare può chiudere mantenendo in servizio il solo personale necessario per la gestione degli impianti tecnologici e di sicurezza.

05) Posso raggiungere gli anziani genitori disabili per assisterli o portare la loro spesa anche se abitano fuori dal Comune o dal territorio metropolitano?
Si, ma è necessaria l’autocertificazione

06) È possibile coltivare un pezzo di terra lontano da casa o comunque non all’interno della propria residenza?
No, gli spostamenti devono essere legati a esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità

07) Se al mercato si indossano sia mascherine che guanti si deve comunque mantenere la distanza tra le altre persone?
Sì, in tutti i punti di vendita e commercializzazione regolarmente ammessi deve essere rispettato dai presenti il distanziamento

08) Un adulto può andare al mercato con un bambino di età inferiore ai 14 anni?
Sì, l’accompagnamento di un minore di 14 anni è considerata una situazione di necessità

09) Posso portare il mio cane dal veterinario per la profilassi?
Sì, le visite d’urgenza e le profilassi sono possibili solo su appuntamento. I controlli di routine devono invece essere rinviati

Posti auto con strisce blu gratuiti a Mestre, Marghera e Lido

Durante la diretta è stata ufficializzata la proroga dell’ordinanza sulla gratuità dei posti auto con strisce blu a Mestre, Marghera e Lido fino al 3 maggio compreso. La tariffazione resterà invece invariata per gli stalli con strisce blu a Piazzale Roma per consentire la mobilità per urgenze da e per Venezia. LEGGI I DETTAGLI

E’ stato ricordato anche che prosegue l’accordo tra Amministrazione comunale e VTP per garantire la gratuità del parcheggio numero 5 a ridosso della Stazione Marittima, vicino alla fermata del People Mover, fino a fine emergenza (200 i posti auto complessivi disponibili destinati ai lavoratori pendolari che svolgono servizi essenziali). All’elenco si aggiungono anche i 200 stalli del Garage comunale destinati gratuitamente alle istituzioni del territorio, tra i quali il personale medico sanitario (su segnalazione dell’Ulss), i vigili del fuoco e i farmacisti.

Le attività commerciali che accettano i Buoni Spesa

Continua ad aumentare il numero di attività che hanno sottoscritto la convenzione per poter accettare i Buoni Spesa distribuiti sul territorio: in totale sono 114, tra cui 21 farmacie. Raggruppandole per territorio sono: 41 a Venezia, Murano, Burano; 40 a Mestre e Carpenedo; 9 a Lido e Pellestrina; 9 a Marghera; 8 a Chirignago; 7 a Favaro.

Emergenza Coronavirus a Venezia

Puoi rivedere la trasmissione “Il Sindaco Risponde” su Televenezia ogni giorno alle ore 20, 23.30 e 8.00 della mattina seguente

Le dirette precedenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close