Obiettivo Salute

Maurizio Insana: le finalità della vista

Maurizio Insana spiega le due grandi funzioni principali dell'apparato visivo: la ricerca del cibo e la riproduzione

Maurizio Insana, nato a Cittanova (RC) è ricercatore e divulgatore Sannio Tech – Polo dell’Innovazione. È responsabile della formazione del Centro di Ricerca Finlinea Spa – DF Medica. Esperto nel settore delle risorse umane, ha competenze nel campo delle scienze sociali, è studioso delle relazioni tra genetica, fede e nutrizione. È autore dei libri: “L’Energia è dentro di noi”, “Siamo Energia”, “Alimentazione, DNA, Microbioma”.

Maurizio Insana

Maurizio Insana spiega che prima di tutto bisogna saper ascoltare il proprio corpo e i segnali che questo manda.

Il corpo umano infatti è programmato per funzionare al meglio se i suoi ritmi, Cicli Circadiani e segnali vengono ascoltati e rispettati. Purtroppo nella vita quotidiana di oggi, si è persa questa capacità di ascolto.

Per esempio dovremmo ascoltare il ciclo del sonno del nostro corpo. Il sonno è la ricarica del nostro organismo e squilibri molto forti associati ad esso producono disturbi ed affaticamento.

Gli scopi genetici della vista

“Siamo fatti di cicli, e se saltiamo i cicli, perdiamo energia. Per quanto riguarda la vista, ci deve essere una quantità di ossigeno tale da alimentare i nostri capillari. Da qui sono nati gli antiossidanti, ovvero elementi che combattono il processo ossidativo del corpo. Un alimento antiossidante è per esempio la curcuma e la molecola del coenzima Q10.

Quando dal punto di vista genetico si parla dell’occhio, è il secondo grande progetto che miliardi di anni fa, noi ci siamo trovati a ricevere per poter distinguere quella fascia di frequenze e quei colori fondamentali utili alla vita.

L’occhio è proprio programmato per due eventi fondamentali: la ricerca del cibo e la riproduzione sessuale. Compito dell’occhio è di vedere la bellezza. I colori sono in funzione dell’ambiente. Tutto è programmato per alimentarsi e per la riproduzione del sesso.

Il senso della bellezza passa attraverso il nervo ottico, che viene elaborato da una camera oscura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button