Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo L’inarrestabile ciclone chiamato Bebe

L’inarrestabile ciclone chiamato Bebe

382
Bebe Vio esulta dopo aver vinto la sua terza Coppa del Mondo di fioretto, sabato scorso a Pisa.

La diciannovenne Bebe Vio, una delle stelle azzurre delle recenti Paralimpiadi, ha conquistato la sua terza Coppa del Mondo!

E’ un anno indimenticabile per la straordinaria Beatrice Vio, detta Bebe: dopo gli ori olimpici conquistati alle ultime Paralimpiadi di Rio, la giovanissima atleta veneziana, moglianese d’adozione, ha dato il meglio di sé anche ai Campionati del Mondo di scherma, disputati nei giorni scorsi a Pisa.

Dopo la cena di gala alla Casa Bianca, le foto con il presidente americano Obama e qualche momento di meritato svago, era comprensibile aspettarsi un piccolo calo di tensione dalla nostra fiorettista, portabandiera dell’Italia in occasione della cerimonia di chiusura dei  giochi in Brasile, e invece Bebe ha dimostrato ancora una volta il suo immenso talento e grande professionalità.

Battuta in semifinale la russa Byukova, per 15-8, l’azzurra si è ripetuta in finale al PalaCus di Pisa sovrastando per 15-5 un’altra connazionale di Putin, Irina Mishurova. E così ha aggiunto un altro oro alla sua nutrita collezione di medaglie: a 19 anni è la prima atleta, priva di arti, ad aver vinto così tanto nella sua disciplina!

Su Facebook Beatrice è seguita da quasi 300 mila utenti e nello sport ha numeri davvero impressionanti: oro all’Europeo 2014 a Eger (Ungheria) e a Casale Monferrato, nel 2016; è campionessa mondiale (Strasburgo 2015); alla Paralimpiade di Rio – la sua prima – ha vinto l’oro nel fioretto individuale (cat.B) e il bronzo a squadre insieme a Loredana Trigilia e Andreea Mogos.

Tirando le somme, Bebe partecipa a eventi internazionali dal 2012 e in 26 gare individuali (una Paralimpiade, due Mondiali, due Europei, 19 tappe di Coppa del Mondo e quattro Mondiali Under 17) ha conquistato 25 medaglie, 18 delle quali del metallo più prezioso, sette d’argento e tre di bronzo. Difficile riuscire a conquistare qualcos’altro, ma per Beatrice Vio, detta Bebe, quella dello scorso sabato sera non sarà certo l’ultima vittoria. Di questo possiamo ne siamo perfettamente sicuri!

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here