Isabella Noventa: il delitto era stato premeditato - Televenezia

Gli assassini volevano morta Isabella Noventa. I giudici smontano il castello di bugie di Freddy, Debora Sorgato e Manuela Cacco

A tre anni dalla scomparsa di Isabella Noventa, la Corte d’Assise d’Appello di Venezia conferma le condanne a quelli che sono considerati gli assassini della segretaria di Albignasego: i fratelli Freddy e Debora Sorgato e la ex tabaccaia Manuela Cacco.

Omicidio premeditato e soppressione di cadavere sono le pesanti accuse costate 30 anni ai fratelli Sorgato. Le stesse addebitate alla Cacco, condannata a 16 anni e 10 mesi che deve rispondere anche di stalking. Il trio ha agito di comune accordo, attirando Isabella in una trappola e facendone sparire il corpo, secondo quanto emerge dall’inchiesta del pubblico ministero Giorgio Falcone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here