Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Condanna in Appello per Ornella Muti

Condanna in Appello per Ornella Muti

177
0
Ornella Muti di fronte al Tribunale di Pordenone, dove era stata condannata in primo grado per truffa.

Ornella Muti è stata condannata a sei mesi, in Appello, per la tentata truffa ai danni del teatro di Pordenone e aver indotto un medico al falso ideologico.

Tempi duri per Ornella Muti: dopo lo shock per lo sfratto di sua figlia da un appartamento romano, è stata condannata dalla Corte d’Appello di Trieste a sei mesi di reclusione e 500 euro di multa per aver fatto cancellare uno spettacolo al teatro Verdi di Pordenone dichiarandosi malata, quando in realtà, la sera stessa, intervenne a una cena di beneficenza a San Pietroburgo organizzata dal presidente russo Vladimir Putin, a cui partecipava anche il collega Kevin Costner .

La sentenza di primo grado a Pordenone era stata ancora più pesante: otto mesi e 600 euro di multa per truffa e aver indotto un medico a commettere falso ideologico per la realizzazione del suo certificato di malattia. Come riporta il Gazzettino.it, la Corte d’Appello ha riqualificato la truffa in un tentativo, confermando il resto della decisione. Alla parte civile, l’Associazione Teatro Pordenone, sono stati riconosciuti 3.600 euro come spese di lite; inoltre, la sospensione condizionale della pena è subordinata al pagamento di una provvisionale di trenta mila euro al teatro Verdi.

Il 10 dicembre 2010 Ornella Muti avrebbe dovuto esibirsi in uno spettacolo teatrale, ma diede forfait a causa di una presunta laringofaringite, documentata da un certificato medico che attestava il temporaneo stato di malattia, per partecipare alla cena in Russia. 

Già ieri il suo ufficio stampa era dovuto intervenire sullo sfratto della figlia Naike da una lussuosa casa di Roma di cui non avrebbe pagato l’affitto, spiegando che l’attrice: «non vive lì, ma tra la casa a Mosca, quella di Montecarlo e una splendida casa a Genova. E soprattutto che ne può sapere lei dei problemi dell’affitto della figlia che ha già 44 anni, è una persona adulta e che sa badare a se stessa?».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here