Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Andiamo a coltivar patate, su Marte!

Andiamo a coltivar patate, su Marte!

264
Mark Watney, alias Matt Damon nel film "The Martian", riusciva a coltivare patate su Marte.

Su Marte potrebbero crescere la patate: lo dimostra un esperimento della Nasa realizzato in ambienti e con condizioni simili a quelle del Pianeta Rosso.

Lo scrittore californiano Andy Weir ci aveva visto giusto! Nel libro “The Martian“, diventato un film con Matt Damon, il protagonista Mark Watney cerca di sopravvivere coltivando patate sulla superficie di Marte. Uno scenario non così improbabile, stando ai risultati di un test dell’International Potato Center di Lima, in collaborazione con la Nasa e l’Università di Ingegneria e Tecnologia della capitale peruviana: oltre a provare che sarebbe possibile far crescere i tuberi sul suolo del pianeta rosso, lo studio presenta anche implicazioni positive per l’agricoltura terrestre in ambienti estremi.  

Gli esperti hanno iniziato la sperimentazione il 14 febbraio 2016 in Perù, nei terreni asciutti del deserto “Pampas de La Loya”. Le patate sono state piantate in un CubeSat, un ambiente ermetico costruito per ricreare le condizioni marziane: all’interno di questi piccoli satelliti, solitamente di forma cubica, un sistema automatico eroga acqua ricca di sostanze nutritive e riproduce anche la pressione dell’aria, l’ossigeno e i livelli di biossido di carbonio del Pianeta Rosso. Il congegno trasmette inoltre le informazioni in tempo reale e calcola le previsioni riguardanti la germinazione delle patate.

Il lavoro potrebbe avere dei vantaggi anche per l’agricoltura terrestre in zone non particolarmente fertili. Per portare a termine i loro esperimenti, i ricercatori hanno fatto crescere patate che possono tollerare un suolo molto salato e un ambiente molto arido: «I risultati indicano che i nostri sforzi nel far crescere varietà di patate ad alto potenziale nutritivo per evitare crisi alimentari nelle aree colpite o interessate dal cambiamento climatico, stanno funzionando» hanno dichiarato soddisfatti gli scienziati. Mark Watney, del resto, aveva scelto di piantare patate su Marte proprio perché erano l’alimento con il più alto valore nutritivo a sua disposizione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here