ricette

Zuppe di Legumi: tre ricette facili e veloci

Tre Zuppe di Legumi facili e veloci per le vostre fredde serate autunno-inverno: con Ceci e Spinaci, di Lenticchie Rosse al Cocco e di Piselli con Patate.

“Il ballo è servito”, il programma in onda su Radio Venezia tutti i giorni (fra le 12.00 e le 14.00), con Sante lo chef della musica, vi propone tre ricette facili e veloci per delle Zuppe di Legumi, visto che con il ritorno dell’autunno abbiamo ritroviamo anche la voglia di preparare questi piatti deliziosi e salutari.

Come saprete, tutti i legumi secchi prima di essere utilizzati vanno sempre ammollati in acqua per qualche ora, ma se ne trovano di ottimi già cotti, meglio quelli conservati in vetro che in lattina: basta sciacquarli per eliminare il liquido di conservazione e sono pronti.

Zuppe di Legumi: come fare quella di Ceci e Spinaci

In una casseruola fate un soffritto a base di sedano, carota e cipolla, aggiungete una manciata di spinaci freschi e cuocete per pochi minuti, a fuoco basso con il coperchio. Poi, aggiungete un barattolo di ceci cotti e proseguite,  senza coperchio, per un paio di minuti, diluite il tutto con qualche mestolo di brodo vegetale e lasciate cuocere finché i ceci non si saranno ammorbiditi bene. Regolate di sale e pepe e, volendo, aromatizzate con della maggiorana e dell’alloro.

Zuppa di Lenticchie Rosse al Cocco e Zuppa di Piselli

Per l’esotica Zuppa di Lenticchie Rosse al Cocco: rosolate in padella una zucchina e una carota a pezzi, con mezza cipolla tritata e un filo d’olio evo. Dopo un paio di minuti aggiungete 200 gr di lenticchie rosse decorticate e brodo vegetale a coprire e lasciate andare per 15 minuti. Quasi a fine cottura, aggiungete 100 ml di latte di cocco denso e abbondante curry. 

Zuppa di Piselli, questi ultimi sono a cuocere in padella, per cinque minuti a fuoco basso con il coperchio, insieme a della cipolla tritata, una patata a cubetti e un po’ d’acqua. Poi, aggiungete brodo vegetale a coprire, erbe aromatiche a piacere e lasciate andare per 15 minuti. Quando le patate si saranno ben ammorbidite, frullate una parte della zuppa lasciando il resto a pezzetti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button