Servizi Politica

Elezioni regionali, Zaia: “chieste a luglio. Conte le rinvia in autunno”

Si amplia la frattura fra regioni e governo. Conte ribatte che la riapertura dovrà avvenire non prima del 4 maggio, mentre al nord si vuol partire prima e poi Conte rinvia le elezioni in autunno e Zaia invoca l'intervento del capo dello stato

Zaia in conflitto con il governo per le elezioni regionali, questo perché le modifiche alla bozza del decreto, che i governatori avevano visionato, non sono state ascoltate.

Elezioni regionali 2020

Le richieste fatte sono quelle di far durare le urne per due giorni, cioè fino a lunedì alle 15. Inoltre è stato domandato di far votare anche i cittadini che si trovano nei consolati all’estero.

Dopo che sono state poste queste modifiche, in realtà di si è trovati davanti ad un decreto completamente diverso. Non solo i cambiamenti richiesti non erano presenti, ma anche il testo risultava diverso rispetto alla bozza. Dunque si spera che il capo dello Stato venga avvisato che ciò che è uscito non è stato minimamente approvato dai governatori delle regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close