Articoli di Cronaca

Vaccini: cresce l’adesione delle forze dell’ordine di Venezia

Al terminal 103 della Marittima di Venezia si è svolto il secondo giorno di vaccini su tutto il personale delle forze dell'ordine

Secondo giorno di vaccini contro il Covid nell’hub allestito al terminal 103 della Marittima di Venezia.

Vaccini

Al terminal 103 della Marittima di Venezia, è stato chiamato a raccolta tutto il personale delle forze dell’ordine per il secondo giorno di vaccini contro il Covid. Assieme a loro anche gli operatori di altri servizi pubblici essenziali come pompieri e protezione civile.

Con queste modalità ieri sono state vaccinate 260 persone, mentre oggi sono 310. Il vaccino impiegato è l’AstraZeneca. “Abbiamo calcolato vaccini per 4350 pazienti, ma sono sempre di più i componenti delle forze dell’ordine che si fanno avanti con le prenotazioni; stiamo prendendo anche accordi con nuove categorie e si è appena aggiunta la capitaneria di porto. Quindi probabilmente il numero salirà”. Queste le parole del dottor Franco Ariosto, dirigente medico dell’ufficio sanitario della questura.

Le adesioni aumentano

Il dottor Ariosto ha aggiunto ulteriori considerazioni. “Procediamo per fasce per cercare di ammortizzare gli effetti collaterali del giorno dopo. Abbiamo un 15-20% di pazienti che accusa malesseri per circa 24-48 ore”. Finora ha aderito in media circa l’80% degli aventi diritto ma la cifra, come detto, è destinata a salire.

E’ la conseguenza del passaparola per cui anche chi ha dei timori, man mano, si sta convincendo ad aderire. La platea complessiva, dunque, potrebbe aggirarsi sulle 6 mila persone e la conclusione delle operazioni è prevista per fine marzo. Ma intanto si sta facendo largo l’ipotesi di mantenere attiva la postazione della Marittima e renderla hub di riferimento per tutti i veneziani. LEGGI ANCHE: Vaccino anti covid: nell’Ulss4 somministrate finora 16mila dosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button