Articoli di Cultura e Spettacolo

Cortina 2021: omaggio alle Dolomiti, al Veneto e al Carnevale

La cerimonia di apertura dei Mondiali di Sci Alpino a Cortina 2021 sarà un grande omaggio al territorio patrimonio dell'UNESCO incentrato sullo sport, le Dolomiti e il Carnevale

La Cerimonia d’Apertura dei Campionati del mondo di sci alpino, che si terrà a Cortina d’Ampezzo domenica 7 febbraio 2021 e verrà trasmessa alle ore 18.00 su Rai2, sarà un omaggio alle Dolomiti, territorio di una bellezza unica al mondo e Patrimonio UNESCO, e più in generale al Veneto e all’Italia.

Cortina d’Ampezzo, la patria degli sport invernali

Lo spettacolo che darà il via alle due settimane dei Mondiali di sci alpino sarà un’esplosione di suggestioni ed emozioni coinvolgenti. Si svilupperà in una narrazione fatta di luci e di suoni, capace di dare corpo a cultura e storia di Cortina d’Ampezzo, patria degli sport invernali sin dai tempi epici delle Olimpiadi del ’56.

A fare gli onori di casa sarà la conduttrice Petra Loreggian, tra le più conosciute voci di RDS. Accompagnerà l’evento alternando le fasi performative ai momenti istituzionali, come i saluti delle Autorità e dei dirigenti FIS, la sfilata delle squadre partecipanti e la cerimonia dell’alzabandiera col Tricolore. Grande attesa anche per Gianna Nannini, la cui voce echeggerà nella notte iridata, portando a Cortina la carica del grande rock italiano. Insieme a lei saliranno sul palco artisti del calibro di Francesco Gabbani, Francesco Montanari, Alfa, Andrea Casta, Jacopo Mastrangelo.

Il Carnevale di Venezia e l’Arena di Verona

Ci sarà poi spazio per le performance sinestetiche del Carnevale di Venezia. La Serenissima infatti, Regina delle Acque, trova in Cortina la sua ideale Regina delle Nevi, due perle di un territorio unico al mondo. Lo spettacolo continuerà poi, carico di emozioni e di suggestioni, con l’atmosfera dell’Arena di Verona. Sottolineando ancora una volta, l’unicità di un territorio italiano unico e apprezzato in tutto il mondo.

Cortina 2021

Assisteremo quindi ad un percorso molto variegato, tra cultura e sociale che darà ampio spazio ai pilastri dell’italianità del passato e del presente, ma che corre anche verso il futuro. Punterà infatti molto sui giovani artisti per dare respiro ad una nuova speranza.

La Cerimonia nascerà dal buio, allegoria dell’attuale momento storico, e si rinnoverà in ogni suo passaggio e attraverso ogni suo protagonista, quasi cibandosi della linfa artistica di ognuno di essi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button