Home Video Gallery Servizi Salute e benessere Che cos’è la danza educativa. Ce lo spiega Isabella Moro

Che cos’è la danza educativa. Ce lo spiega Isabella Moro

794

Isabella Moro, ex danzatrice classica, si è affacciata al vasto mondo del contemporaneo dedicandosi a un’attività terapeutica per il corpo e soprattutto per la mente

Solo 300 persone in Italia praticano questo mestiere. Isabella Moro ha studiato a Bologna e poi ha costruito il suo sogno a Venezia. Oggi è molto richiesta e lavora principalmente nelle scuole materne ed elementari nella Città di Venezia ma anche nella terraferma. La danza educativa fa crescere sia a livello motorio ma soprattutto a livello umano. Questo mestiere si ispira alla filosofia del movimento di Rudolf Laban, che è entrata nelle scuole diventando una disciplina.

La parola chiave è improvvisazione. I bambini hanno bisogno di scoprire le proprie emozioni, imparando a esprimerle senza regole prescritte. Non ci sono vincoli nella scelta dei brani e dei passi, perchè la danza educativa non insegna coreografie. Vengono proposte delle tematiche e dati dei suggerimenti per guidare i bambini. Gli unici “paletti” sono di non correre o muoversi in cerchio nella stanza e di fare cose inusuali a cui non sono abituati. Questa disciplina può veicolare anche altri insegnamenti tra cui la matematica, attraverso dei movimenti e delle danze basati su una struttura metrica.

Anche i genitori vengono coinvolti in questa attività. Da circa 7 anni Isabella Moro porta avanti un progetto che si sviluppa unicamente nei weekend e che si chiama “Danza Te” rivolto proprio alle famiglie. Bambini e genitori danzano e si muovono senza parlare, affinando così la comunicazione non verbale. Non c’è una messa in scena, ma un’improvvisazione a volte molto bella da vedere perchè unica e irripetibile.

Isabella si sta affacciando anche a un altro mondo, quello della LIS (lingua italiana dei segni), che è incredibilmente ricca pur coinvolgendo unicamente il corpo e non la parola. La comunicazione non verbale è la lingua della danza. Anche gli anziani non sono esclusi da questo progetto. Con loro si lavora principalmente da seduti, muovendo le braccia, ascoltando la musica ed evocando dei ricordi.

L’interesse che Isabella Moro dedica alla danza educativa nasce dal suo passato come danzatrice. Dopo 12 anni di danza classica ha scelto di scoprire l’arte contemporanea nelle sue innumerevoli sfaccettature. Negli ultimi anni, assieme a Susi Danesin, ha montato degi spettacoli di teatro-danza, dove vengono raccontate attraverso il corpo delle favole. Nei media si trovano tutte le informazioni in più, per scoprire quali sono i prossimi eventi in programma. C’è il sito “www.danzastorie.it”, il canale Youtube, le foto su Facebook.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here