Servizi Economia e società

Artigiani della CNA del Veneto cercano addetti senza successo

Manca personale in grado di affrontare lo tsunami del digitale: a dirlo non è soltanto la Confindustria, ora anche gli artigiani. Non possono ignorare la sfida tecnologica e nel Veneto non trovato addetti qualificati

Gli artigiani della Cna del Veneto rinnovano il presidente: il neoeletto è Moreno De Col. Si stanno preparando alla svolta epocale nel mondo della produzione, soprattutto con l’onda lunga del digitale già arrivata. Ma è ancora all’inizio, e ha molto da migliorare.

Le parole del presidente De Col

Interrogato in merito, così ha risposto il nuovo presidente De Col: “Ci sarà sicuramente da lavorare, perché le sfide che ci attendono in futuro sono tutt’altro che semplici. Parliamo di digitalizzazione, e più in generale di evoluzione che può e deve avere la nostra associazione.”

Intanto gli artigiani si dibattono con i problemi legati a questa fase post-pandemica. In particolare, il problema più avvertito sembrerebbe essere la mancanza di personale.

Artigiani della CNA cercano personale

“L’artigianato veneto – continua De Col – è in chiara fase di ripresa dal Covid. Tuttavia, restano ancora tante questioni da risolvere. Certamente i più gravi consistono nella indisponibilità di diversi materiali, e nel consistente rialzo dei relativi prezzi. Questo sta generando problemi di percorso nell’attività di progettazione e produzione delle imprese.

Parallelamente a questo, un altra criticità è quella della manodopera. Con la crescita della domanda a cui stiamo assistendo ora, è difficile trovare personale sufficiente o sufficientemente qualificato per affrontare questa nuova sfida.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button