Servizi Cronaca

Inchiesta Report: Luciano Flor respinge le accuse di insabbiamento

Anche il direttore generale della sanità veneta Luciano Flor respinge l'accusa di aver insabbiato i dati

L’inchiesta del programma televisivo in onda sulla rai, Report, ha messo in forte discussione l’integrità del professor Luciano Flor e di tutto il sistema sanitario Veneto. La procura di Padova apre l’inchiesta. GUARDA ANCHE: Luca Zaia: i tamponi non sono un fatto politico

I test rapidi erano previsti dal governo

“Non sapevo, non so e non sono coinvolto. I test sono stati distribuiti dal governo. In quel momento erano l’unica alternativa al test molecolare. Ci sono oggettivi limiti ai tamponi che si possono fare, ovvero la disponibilità di reagenti e macchine. Inutile fare tamponi se poi non si possono refertare. Se un tampone non viene refertato entro 36/48 ore, mi chiedo cosa lo si fa a fare.

Ho rispettato il codice di comportamento del pubblico dipendente, piuttosto si verifichi chi non l’ha fatto. Non faccio il giudice e non faccio provvedimenti che non mi spettano.

Attuali rapporti col professor Crisanti? Non lo sento da un po’ di tempo”, ha detto il dottor Luciano Flor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button