Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Brugnaro: sicurezza urbana è un obiettivo primario da perseguire

Luigi Brugnaro affronta il tema sicurezza spaziando su molti argomenti. Dalla sicurezza nelle città alle varie operazioni della Polizia Locale e scientifica.

“Il primo tema trattato è la sicurezza e il coordinamento della città. Sì la sicurezza è uno dei temi che ci sta più a cuore. La sicurezza non si intende soltanto di un controllo di polizia così fine a se stesso, ma è un controllo della città, un controllo anche dello star bene dei cittadini perché sicurezza vuol dire vuol dire anche decoro, libertà di poter vivere, di stare con la propria famiglia”. Inizia così Luigi Brugnaro.

“Le battute sulla militarizzazione della città mi fanno sorridere”

Non è una questione di forza di polizia militarizzazione sindaco sceriffo battute che raccogliamo con divertimento. Però, nella realtà, la sicurezza è un diritto delle persone. Recentemente in questi giorni abbiamo assistito ad episodi incredibili di vandalismo con le auto piuttosto che di azioni dentro le case a Maerne.

Dobbiamo allargare i nostri controlli perché abbiamo fatto un grande lavoro su Mestre e Marghera  ma dobbiamo allargare la collaborazione con dei comuni vicini.

La Smart Control Room del Tronchetto

La smart control room è stata pensata proprio dal sindaco Brugnaro. “Ci siamo trovati i finanziamenti e da febbraio ci sono pure sepolto dentro. Qui abbiamo migliaia di telecamere che guardano il territorio. In questi giorni, per non farci mancare nulla, c’è stato un terremoto.

Noi eravamo qui che stavamo ragionando su altre cose. Le telecamere ci danno la possibilità di controllare subito eventuali danni. Si è rotto un tubo dell’acqua e siamo stati in grado immediatamente di fare arrivare Veritas perché ma anche le pattuglie di vigili per dare quella sicurezza alle persone che stavano operando in quel luogo”.

Vanno ringraziate molte persone

“Un ringraziamento grande va dedicato al nostro consigliere Gavagnin che ha seguito in prima persona questa cosa ma poi ai tanti cittadini, ai tanti gruppi di volontari che che hanno dato il loro tempo in questa attività anche in senso di comunità e senso di vicinanza”.

La centrale cinofila di Marghera

“A Marghera c’è una centrale cinofila di grandissima importanza. Perché non vengono soltanto recuperate droghe leggere ma anche cocaina. I cani molecolari hanno questa capacità, seguita da un livello addestrativo incredibile, di sentire l’odore della cocaina, malgrado essa non lo presenti.

Non finirò mai di ringraziare la nostra polizia locale per la grande lungimiranza e la grande passione che hanno per il proprio lavoro. Attualmente ci sono in corso le selezioni per altri 85 giovani che si stanno apprestando a essere assunti dalla nostra polizia locale”.

Siamo la prima polizia locale con in dotazione i teaser

Il sindaco Luigi Brugnaro ha poi proseguito: “Noi siamo, in questo momento, penso l’unica pulizia locale a cui sono stati consegnati i teaser. Sono in questo momento avviate sperimentazioni con l’ASL e stiamo addestrando i nostri uomini. La necessità nasce perché ci sono dei personaggi che in certe situazioni, confusi dall’alcol piuttosto che la droga, possono diventare molto pericolosi. Sia per i nostri stessi operatori di polizia che per voi cittadini.

Il ringraziamento alle associazioni che hanno aiutato

Un grazie alle associazioni sportive associazioni culturali a tutti quelli che sono messi in gioco. Alla protezione civile, a tutti anche gli anziani che continuano a dare il loro contributo sociale”.

Natale di Luce

“Il Natale di Luce è cominciato il 26 di novembre, con l’installazione delle prime luminarie perché volevamo allungare ovviamente il periodo commerciale per dare un po’ di respiro ai negozi, ma anche per dare la possibilità ai nostri cittadini di uscire di casa in serenità con un po’ di luce e festa. Abbiamo acceso alberi e luci  in tutte le città e isole. So quanto la gente di Pellestrina sia stata felice delle luci” ha detto il sindaco Brugnaro.

La Polizia Scientifica

“Con un sistema avanzato di controllo documentale siamo diventati un’eccellenza contro falsificazione dei documenti di identità. Una specialità che è maturata negli anni dentro il corpo Polizia locale che io ho ritenuto giusto valorizzare e voglio ringraziarli pubblicamente. L’ultima è stata una donna ucraina che faceva finta di essere rumena ed è stata arrestata”.

Le varie operazioni della Polizia

  • Festa di San Sebastiano a Mestre. A Mestre la festa della Polizia locale. Il sindaco Brugnaro: “Sono
    orgoglioso di quanto è stato fatto, il malaffare da noi ha vita difficile”;. Previste nuove assunzioni per agenti
    (C1, bando da 85 in corso) e funzionari (D).
  • Domenica 2 febbraio a Venezia disinnesco di un ordigno bellico. Altro ordigno fatto brillare il 25 ottobre sempre in mare. Grande lavoro di coordinamento con la Prefettura, Esercito, Forze dell’Ordine e tanti volontari della Protezione Civile.
  • Arrestata dalla Polizia locale, all’Ufficio Anagrafe di Mestre, una donna ucraina: tentava di farsi passare per cittadina romena (sistema avanzato di controllo documentale) siamo eccellenza contro falsificazione dei documenti di identità
  • Quattro nuovi quad per le attività di servizio della Polizia locale di Venezia. Verranno impiegati per il presidio delle spiagge e dei parchi
  • Comportamenti contrari al decoro: sanzionati dalla Polizia locale tre turisti, uno dei quali stava nuotando in Canal Grande. Per lui è scattato il daspo urbano (408 daspo urbano nel 2020)
  • Operazione “Banchina pulita”: la polizia locale sequestra 2,1 chili di eroina. (Nel 2020 sequestrati 16,11 kg di sostanze 30.044 dosi 248 sequestri e rinvenimenti 113 spacciatori colti in flagranza di reato e arrestati)
  • La Giunta approva la delibera per l’ampliamento del sistema di videosorveglianza. Progetto da 600mila euro co-finanziato dal Ministero dell’Interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock