Articoli di Economia e società

Allarme cimice asiatica in Veneto orientale: danni per 10 milioni

Danni cimice asiatica nel Veneto orientale: l’assessore Arduini scrive al ministro Bellanova

Allarme cimice asiatica nel Veneto orientale. L’assessore alle attività produttive di
San Michele al Tagliamento Annalisa Arduini scrive al ministro delle politiche
agricole Teresa Bellanova.

Allarme cimice asiatica

In provincia di Venezia l’insetto killer ha causato nel 2019 danni per una decina di milioni di euro, nel Veneto orientale i danni si aggirano sui cinque milioni. Nella missiva l’assessore Arduini ha chiesto al ministro “viste le preoccupazioni e i danni causati e documentati dalle nostre piccole imprese agricole- si legge nel testo – le chiediamo di attivarsi con la struttura ministeriale affinché vengano promosse e divulgate le opportunità derivanti da strumenti innovativi tra i quali i fondi mutualistici agevolati e riconosciuti a livello europeo che hanno per il nostro territorio come organismo di gestione e riferimento l’Agrifondo Veneto-Friuli Venezia Giulia”.

Il consiglio comunale di San Michele al Tagliamento (il primo della provincia di Venezia) il 30 settembre scorso alla presenza dei sindacati di categoria e del Condifesa Veneto aveva votato all’unanimità una delibera su “sostegno alle azioni di contrasto alla diffusione della cimice asiatica in Veneto”.

La lettera

Nella lettera Arduini ha quindi sottolineato: “La nostra forte e motivata preoccupazione è perché nelle circa mille piccole imprese del Veneto orientale legate al settore dell’ortofrutta, che danno lavoro a 2mila addetti, si possano verificare cali
nell’occupazione. Ci sono alcune aziende agricole della nostra realtà territoriale
(Portogruarese-Sandonatese-San Michele al T.) che minacciano di estirpare i
frutteti, dove le perdite vanno dal 40 al 100% della produzione, se non si troveranno
soluzioni veloci ed efficaci, mandando in fumo anche ingenti investimenti realizzati
negli anni”.

Nella prossima conferenza dei Sindaci il coordinatore dei primi cittadini
della Costa Veneta Pasqualino Codognotto porterà il problema all’ordine del giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button