Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Life, il social Lego per gli under 13

Life, il social Lego per gli under 13

424
Lego Life, la nuova app per condividere con gli amichetti le proprie costruzioni con i mattoncini.

Life è una app che permette di condividere le proprie creazioni Lego, ma non i selfie, e presta grande attenzione alla privacy dei piccini.

Lego ha lanciato Life, una piattaforma simile a Instagram, riservata ai bambini tra i 5 e i 13 anni che potranno condividere le proprie creazioni con i famosi mattoncini. Gli utenti avranno un profilo abbinato non alle proprie foto, ma a un avatar personalizzato: un omino Lego che rispecchia le loro fattezze. 

Per accedere a Lego Life bisogna scaricare l’app per smartphone, disponibile per iOS e Android. Essendo rivolta ai bambini, mette l’accento sulla sicurezza di navigazione: per iscriversi serve il permesso di uno dei genitori o di un tutor. E poi, niente selfie: “Rivelare informazioni personali online è rischioso – si legge sul sito che descrive la piattaforma – per cui ti chiediamo di mantenere segreta la tua vera identità”. “Come un super eroe”, raccomanda la società ai suoi piccoli utenti.

Sulla stessa linea le norme che regolano i contenuti, tanto semplici quanto stringenti: le immagini devono essere “appropriate all’età” e non contenere “persone vere”. Devono, inoltre, essere correlate a Lego e non possono avere link che rimandino ad altri siti. Ogni foto passerà al vaglio dei gestori prima della pubblicazione.

Lego Life non sarà solo condivisione di foto. Avrà, infatti, giochi-rompicapo (con le versioni digitali dei mattoncini), discussioni aperte con gli altri utenti e aggiornamenti sui personaggi Lego. Perché il progetto ha un doppio scopo: da una parte rappresenta una sorta di campo sorvegliato per l’educazione digitale, dall’altra è pur sempre un’operazione di marketing.

Lo conferma lo stesso gruppo: “Lego riconosce le particolari sfide che lo sviluppo di contenuti web per il pubblico più giovane comporta e l’importanza di proteggere adeguatamente i bambini quando sono online. Pertanto ha implementato rigorose politiche per la tutela della privacy, assicurando nel contempo un uso rispettoso e responsabile del marketing”.   

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here