Videosorveglianza: 160 nuove telecamere in Città

Un’iniziativa concorde al primo punto delle “Linee programmatiche di mandato” approvate dal Consiglio comunale nell’ottobre 2015, nelle quali si fa riferimento all’importanza di mettere in atto ogni possibile operazione che consenta ai cittadini di vivere in tranquillità.

Il progetto

Il progetto, che sarà realizzato da Venis spa, consta nell’estensione del sistema di videosorveglianza in rete con 160 nuove telecamere dislocate in tutto il territorio veneziano. Nello specifico si agirà in tutta l’area Marciana, dove le nuove saranno operative già dalla fine di luglio, mentre entro la fine di gennaio del prossimo anno si interverrà al Lido, sul Ponte della Libertà, al Tronchetto, in Piazzale Roma, in Fondamenta Nove, e sulle principali arterie di traffico della Terraferma come via Terraglio, via Miranese, via Castellana, via Circonvallazione fino a raggiungere incroci delicati che necessitano di particolare controllo.

La rete di videosorveglianza

Infine la rete di videosorveglianza si estenderà anche alle zone dell’aeroporto, di Murano e della Giudecca. Oltre alle nuove telecamere, il progetto prevede il collegamento in fibra di tutti i nuovi impianti per l’implementazione dei flussi video in altissima risoluzione in tempo reale e l’integrazione dei flussi di questi tra la centrale operativa della Polizia locale, la nuova Smart Control Room cittadina, le sale operative della Guardia di Finanza e del 118 e le centrali di Polizia e Carabinieri.

“Per il sindaco Brugnaro e per questa Amministrazione la sicurezza è una priorità – commenta il comandante della Polizia locale Marco Agostini – Con questo ulteriore investimento riusciremo a realizzare un deciso passo in avanti nella direzione di monitorare l’intera Città lavorando in sinergia e collaborazione con le altre Forze dell’ordine. Il progetto ci consentirà di proseguire nel processo di prevenzione e di contrasto alla criminalità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here