Salone Nautico Venezia

Salone Nautico di Venezia: ottenuta la certificazione ISO 20121

Anche questo anno, il Salone Nautico Venezia ottiene la certificazione ISO 20121 per il rispetto delle norme di sostenibilità ambientale

Anche in questa seconda edizione il Salone Nautico di Venezia ha ottenuto da Bureau Veritas Italia la certificazione ISO 20121, un attestato che conferma le buone pratiche nella gestione della manifestazione per il rispetto delle norme di sostenibilità ambientale.

La consegna del riconoscimento al Salone Nautico di Venezia

La consegna del prestigioso riconoscimento si è svolta questa mattina a bordo di un vaporetto ibrido della flotta Actv, di fronte alla Tesa 105 dell’Arsenale.

Fra i presenti, l’assessore comunale alle Società partecipate e al Bilancio, Michele Zuin, l’amministratore unico di Vela Spa e del direttore, rispettivamente Piero Rosa Salva e Fabrizio D’Oria. Presenti inoltre Elisabetta Boffo business developer Bureau Veritas Italia, Timothi Pepe, responsabile del Sistema di Gestione sostenibile dell’evento, AVM Holding, Francesca Venanzi Covid Manager, RSPP del gruppo AVM Holding.

“L’organizzazione di un evento – è stato spiegato – implica un forte impegno in termini di costi, risorse e tempo. Come tutte le attività aziendali, anche questa deve garantire un approccio che consideri debitamente gli aspetti economici e logistici, ma anche il contesto sociale e ambientale in cui l’evento si svolge”.

“E’ un percorso che avevamo avviato nel 2019, continuato per l’edizione 2020, poi annullata a causa della pandemia, e proseguito nel 2021 – ha spiegato D’Oria – “.

“La certificazione – ha dichiarato Piero Rosa Salva – è il frutto di una grande consapevolezza sull’importanza della sostenibilità ambientale, sostenuta e promossa dall’Amministrazione comunale. Vela, responsabile nell’organizzare gli eventi di Venezia, ha il dovere di trasmettere dei messaggi forti. Questa consapevolezza fa parte del nostro Dna e siamo felici che venga riconosciuta”.

L’Arsenale per il futuro

Nel corso dell’appuntamento è stato ricordato come il Comune abbia dotato l’Arsenale di Venezia di un’infrastruttura adeguata. La nuova cabina elettrica, infatti, consentirà di poter ospitare altre manifestazioni, come il prossimo G20 di luglio.

“Siamo all’avanguardia – dice infine l’assessore Zuin – . Questo attestato è la dimostrazione che non c’è solamente l’impegno dell’Amministrazione nel promuovere gli eventi, ma anche l’attenzione al modo in cui vengono organizzati. Penso che questo evento, ma anche i successivi, saranno molto importanti per la ripartenza della città. Danno fiducia a Venezia e al Paese intero che ha bisogno di un ritorno alla normalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button