Articoli di Cronaca

Campo Santa Margherita: tre giovani pizzicati a urinare, daspo

Nelle serate di venerdì e sabato in Campo Santa Margherita, la Polizia locale ha dato delle sanzioni a chi non rispettava il decoro urbano

Nelle serate di venerdì e sabato in Campo Santa Margherita, la Polizia locale ha dato delle sanzioni a persone ed operatori economici che non rispettavano il decoro urbano. È intervenuta nell’ambito di un servizio coordinato di controllo con l’Arma dei Carabinieri.

Campo Santa Margherita: sanzioni per atti indecorosi

Gli operatori del Servizio Sicurezza urbana hanno sanzionato con 450 euro di multa tre giovani universitari di 23, 20 e 19 anni, che stavano urinando nelle calli vicine al Campo. Inoltre, gli operatori hanno disposto nei confronti dei giovani un provvedimento di allontanamento da Venezia per 48 ore.

Inoltre, gli operatori hanno multato un altro giovane di 19 anni, perché aveva sporcato il suolo pubblico gettando a terra cibo e bevande. Invece, un uomo di 49 anni, in stato di ubriachezza e che stava bivaccando in Campo Santa Margherita, ha ricevuto una multa complessiva di 550 euro. In più, il Servizio della Sicurezza ha disposto a lui un ordine di allontanamento da Venezia per 48 ore.

Sanzioni anche per gli operatori economici

Gli agenti sono intervenuti anche nei confronti di alcuni operatori economici. Una pizzeria da asporto è stata sorpreso a vendere alcolici dopo le ore 21 la Polizia gli ha dato una sanzione di 350 euro. Ha avuto anche una segnalazione, che prevedrebbe la chiusa temporanea se il pagamento non venisse effettuato.

Si è proceduto nei confronti di un locale che ha omesso di recuperare i rifiuti che traboccavano dai cestini, ovviamente provenienti dal suo locale. Anche il gestore del locale ha ricevuto una sanzione di 350 euro.

Controlli capillari

Come rende noto il Comando di Polizia,  “I controlli serali e notturni in Campo Santa Margherita proseguiranno su più fronti, per contrastare lo spaccio e il consumo di stupefacenti, oltre agli atti indecorosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button