Una 78enne è caduta da una sedia a rotelle condotta da un operatore di autoambulanza. Ha battuto la testa ed è morta cinque giorni dopo

Ora sono indagati per omicidio colposo i due soccorritori. Per il collegamento, ipotizzato dai familiari, tra l’episodio a domicilio e il decesso avvenuto il 12 marzo, si attende l’esito dell’autopsia e delle indagini degli organi competenti».

Si trattava di superare un ostacolo di appena 3 gradini, ma a un operatore dell’ambulanza la sedia a rotelle è sfuggita di mano. L’anziana pesava 120 chili. La donna avvertiva forti dolori e la sera precedente era stata interpellata la guardia medica. L’ambulanza l’ha trasportata in ospedale. Dopo la caduta i medici l’hanno portata all’ospedale dell’Angelo.

Ricoverata nel reparto di Medicina. Su quanto accaduto durante l’intervento nell’abitazione, l’Azienda sanitaria ha subito chiesto al Direttore del Suem 118, dottor Paolo Caputo, di avviare una propria verifica, chiedendo a Croce Verde una relazione completa, per accertare ogni aspetto delle operazioni di soccorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here