Home Notizie Articoli di Cronaca Mestre, operazioni antidroga dei Carabinieri: 11 denunciati

Mestre, operazioni antidroga dei Carabinieri: 11 denunciati

846
Mestre, operazioni antidroga dei Carabinieri: 11 denunciati

Mestre, operazioni antidroga dei Carabinieri: 11 denunciati
Controlli nel corso della settimana da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ve-Mestre nel territorio di competenza ed in particolare nei luoghi di aggregazione come parchi o locali pubblici, per contrastare il fenomeno di spaccio di stupefacenti, e lungo le arterie principali, sempre con funzioni di prevenzione, per controllare la circolazione stradale e scoraggiare la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Nel corso dei servizi in cui sono state impegnate diverse pattuglie visibili ma anche personale in borghese, sono scattate diverse denunce:

Nelle vicinanze della zona del parco ferroviario di Chirignago, veniva controllata una coppia di giovani veneziani che – a bordo di anonima autovettura – si aggirava in zona isolata e lontano da sguardi indiscreti; durante il controllo, in particolare T.F.. classe 1996 da Marghera veniva sorpreso con varie dosi di Hashish pronte per la cessione, unitamente alla somma di denaro già raccolta durante lo smercio appena iniziato ma subito stroncato dai Carabinieri, con il sequestro di quasi 10 grammi di sostanza, e – come detto – del denaro, con la conseguente denuncia penale per lo spacciatore; il secondo giovane è stato invece segnalato in Prefettura come assuntore di sostanza.

Stessa sorte per una coppia composta da un “giudecchino” S.G. 23enne ed un tunisino senza fissa dimora Z.S. 33enne, sospettati dai Carabinieri di essere i “titolari” di un attività di piccolo spaccio molto fiorente sulla piazza di Mestre in particolare del quartiere “Piave”; durante il controllo e la perquisizione personale, i Carabinieri trovavano tangibili riscontri ai loro sospetti, quando saltavano fuori varie dosi di Eroina, a testimonianza della potenziale diversificazione dell’offerta di sostanze sul mercato.

Altro spacciatore individuato e bloccato a Mira, M.P. 33enne da Dolo, faceva la spola lungo la Riviera, probabilmente rifornendosi a Padova e scandendo le piazze ed i ritrovi estivi lungo il canale Brenta; sottoposto a controllo, i Carabinieri, che lo avevano individuato e posto sotto discreta sorveglianza, gli trovano addosso 5 grammi tra Hashish e Marijuana, proprio per venire incontro alla diversificata domanda del mercato, insieme alla somma di denaro fin lì raccolta durante la calda serata; la successiva perquisizione a casa fa saltare fuori altro Hashish e più di un etto di Marijuana, nonché la dotazione completa per il confezionamento delle dosi, tutto sequestrato e posto a disposizione dell’A.G. alla quale è giunta anche la denuncia in stato di libertà del giovane.

Altra coppia invece i denunciata a Mirano perché nel corso della perquisizione domiciliare d’iniziativa, proprio alla ricerca di sostanza stupefacente, S.D. del 1979 e la ragazza Z.S. di due anni più giovane venivano trovati in possesso di un etto e mezzo di Marijuana e mezzo etto di Hashish.

Quattro le persone sorprese alla guida dell’auto con tasso alcolemico fuori dal normale limite prescritto dal Codice della Strada, circostanza che mina subdolamente la sicurezza della circolazione e la salute degli altri utenti e che porta alla denuncia penale con il ritiro o la sospensione della patente di guida.

Un guidatore è invece stato sorpreso a Mestre alla guida sotto l’effetto di cannaboidi, sostanze ancora più subdole e conseguentemente denunciato per la specifica ipotesi di reato, con il ritiro a sua volta del titolo di guida.
A corredo dell’attività antidroga, 4 giovanissimi sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente, ivi compresi alcuni sbandati e tossicodipendenti che avevano preso alcune vie del centro di Mestre come luogo favorito per consumare droghe.

Il dispositivo di controllo del territorio, rafforzato anche per aumentare il livello di prevenzione e contrasto ai reati predatori, verrà ulteriormente intensificato nei prossimi giorni in tutto l’entroterra mestrino, con controlli anche presso i locali pubblici e i luoghi di aggregazione di persone d’interesse operativo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here