Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Venezia Comics 2016: festival del fumetto e della cultura pop

Venezia Comics 2016: festival del fumetto e della cultura pop

1318
Venezia Comics

Venezia Comics: 19 e 20 marzo presso il Pala ExpoVenice a Marghera

L’associazione culturale VeneziaComix in occasione del suo decimo anno di attività inaugurerà il prossimo 19 e 20 marzo 2016 presso il Pala ExpoVenice a Marghera il Venezia Comics – festival del fumetto e del cultura pop: l’ottava edizione del festival veneziano che fonderà il Mestre Comics e il Venice Comic Art Fest per rendere
finalmente Venezia un punto di riferimento per tutti gli amanti dei fumetti.
L’associazione culturale VeneziaComix, fondata da Capigatti e Tenderini nel 2006, fin dalla sua nascita attraverso numerose attività creative ed eventi di rilievo promuove, diffonde e tutela il fumetto (e tutte le sue derivazioni culturali) ponendo l’accento sull’importanza del suo valore artistico, ancora troppo spesso sottovalutato.
Oggi, grazie a questa dedizione e passione, VeneziaComix può vantare un percorso di crescita costellato da momenti di grande soddisfazione: l’apertura nel 2008 della Scuola del Fumetto di Venezia; la nascita nel 2010 della MangaSchool con corsi per adulti e bambini tenuti da docenti esperti in materia; workshop e laboratori continuativi su tutto il territorio, anche in collaborazione con altre realtà legate al sociale; la realizzazione dal 2012 della serie autoprodotta Capitan Venezia, che sta creando un mondo di supereroi tutti italiani.
A tutto questo si aggiungono i grandi eventi che hanno coinvolto la città di Venezia: il Venice Comic Art Fest che ha portato in laguna il Maestro Milo Manara con la mostra “Nuovi Sogni” presso la Fondazione Querini Stampalia; l’evento Murakami World in collaborazione con Palazzo Grassi; il Japan Night ed il Manga Day fino al festival Mestre Comics che, con la sua mostra mercato, le gare cosplay, le sessioni di gioco da tavolo e gli eventi collaterali nel centro storico, è passato dalle 3000 persone della sua prima edizione nel 2010 alle oltre 10.000 presenze dello scorso anno, consolidandosi e diventando un punto di riferimento nel triveneto per tutti gli appassionati del settore.
È grazie a questo lungo percorso che VeneziaComix ha deciso di fare un ulteriore salto di qualità per il suo decimo anno di vita. Fondendo il passato del Venice Comic Art Fest con il presente del Mestre Comics, il 19 e il 20 marzo 2016 l’associazione inaugurerà il suo futuro: il Venezia Comics – festival del fumetto e cultura pop di Venezia.

È sicuramente un forte cambiamento non solo per chi quest’anno attendeva la nuova edizione ma anche per gli organizzatori che hanno preso questa decisione per dare ai visitatori e agli espositori dell’unica mostra mercato del fumetto di Venezia un calendario di eventi ancora più ricco e con nuovi contenuti in spazi espositivi più ampi e strutturati per accogliere un pubblico sempre più numeroso.
Infatti, la nuova struttura che ospiterà la fiera sarà il Pala ExpoVenice che si estende per 14.000 mq su una superficie complessiva di 50.000 mq situata all’inizio del Ponte della Libertà, il ponte che collega il centro storico di Venezia alla Terraferma.
La nuova location si trova a ridosso del Parco Scientifico Tecnologico di Venezia VEGA, sede del Mestre Comics fino all’anno scorso, e in virtù della posizione tra Venezia centro storico e Mestre – Marghera, sarà più facilmente accessibile e funzionale per il festival essendo anche ben servita da tutti i mezzi pubblici ed attrezzata con circa 1000 posti auto, 400 dei quali coperti.
A tutti coloro che sono stati con noi fin dall’inizio o ci hanno conosciuti nel mezzo di questo viaggio, chiediamo di continuare a seguirci perché lo slittamento di qualche mese, il cambio del nome e della location ci permetteranno di dare finalmente a Venezia la fiera internazionale che tutti volevano e aspettavano da anni, un festival che riporti nella città lagunare quell’attenzione e quella passione per l’illustrazione che, a partire dagli anni ’50, l’hanno resa centrale grazie ad autori come Hugo Pratt, Dino Battaglia e Giorgio Cavazzano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here