Servizi Economia e società

Nuovo DPCM: il punto di vista dei gestori dei locali

Siamo stati a Musile di Piave e Jesolo per conoscere la parola di due noti gestori dei locali: la trattoria "La Fossetta" e il bar "Al Volo".

Covid-19: Spunta l’ipotesi coprifuoco dalle 22 fino all’alba. I morti sono raddoppiati in Italia in un giorno da 43 a 83, ma il boom è in Lombardia, Campania e Piemonte. Nel Veneto le terapie intensive sono stabili e i ristoratori non ci stanno alle limitazioni d’orario. I gestori dei locali di Musile di Piave e Jesolo, espongono il loro punto di vista riguardo al nuovo DPCM emanato dal governo.

Nuovo DPCM: parlano i gestori dei locali

Il nuovo decreto della presidenza del consiglio dei ministri prevede nuove regole ferree soprattutto per i locali che effettuano somministrazione di bevande ed alimenti: il divieto infatti impone agli esercenti di somministrare dalle ore 21:00 bevande a chi è in piedi e chiusura obbligatoria alle ore 24:00.

Per questo motivo i titolari di ristoranti, ma soprattutto di bar si interrogano sul fatto che se un gestore rispetta le regole anti contagio, non sanno per quale motivo dovrebbe chiudere alle ore 24:00. Per queste nuove regole si sentono discriminati rispetto ad altre categorie lavorative. Sentiamo la loro voce.

Il gestore Alessandro Doretto, della trattoria “Alla Fossetta” a Musile di Piave, racconterà il suo punto di vista sul nuovo DPCM.

Le parole del titolare Alessandro Doretto

“In molti casi durante la settimana, in particolar modo nel weekend, a mezzanotte ci sono ancora commensali a tavola che hanno il piacere di rimanere, ma non lo possono più fare.

Sicuramente seguiremo il decreto che ci è stato imposto da seguire, ma penso ai miei colleghi che gestiscono locali diversi e a mezzanotte si trovano nel clou del lavoro.

Questo sarà per loro una perdita di clienti e vorrà dire mettere a disagio e repentaglio famiglie e posti di lavoro. I clienti sono perplessi, di conseguenza cercano di prenotare prima il tavolo in modo da riuscire a godersi la cena in tranquillità”.

Le parole del gestore Michele del bar “Al Volo” – Jesolo

“Indipendentemente da quello che penso, credo sia opportuno seguire le indicazioni del governo.

Mi dispiace per certi locali che chiudono più tardi, anch’io faccio parte di questa categoria, cerco comunque di attenermi alle istruzioni date.

Da parte mia il fatto che dalle 21.00 bisogna rimanere tutti seduti è gestibile, in quanto il lavoro a quest’ora va scemando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button