Obiettivo Salute

Coronavirus, ansia e panico da infezione: parla Luca Pezzullo

Ansia e panico, ipocondria, nervosismo e disturbi alimentari: l’emergenza coronavirus si porta dietro non solo problemi fisici ma anche psicologici legati soprattutto all’isolamento “forzato” ma anche alla noia e alla solitudine.

A Obiettivo salute speciale coronavirus parla Luca Pezzullo docente dell’Università di Padova, che si definisce psicologo delle emergenze. Durante la sua carriera ha collaborato con la protezione civile in casi come quelli dei terremoti che hanno colpito l’Italia come sostegno alle famiglie.

Coronavirus

Il professore spiega che la mente umana si evoluta in modo da percepire il pericolo e cercare di evitarlo. In questa situazione, però, si è sviluppato in molte persone un senso di panico che ha portato a due diverse tendenze. Da una parte c’è stata la negazione della gravità della situazione. Dall’altra alcune persone si sono lasciate prendere eccessivamente dalla paura. Arrivando a intraprendere comportamenti quali additare alcune persone come untori o assaltando i supermercati facendo scorte. Questi atteggiamenti ci fanno credere di poter controllare la situazione, ma in realtà non portano a nessun miglioramento della situazione.

I consigli

In questo particolare momento il consiglio del professore è quello di non sottovalutare la situazione, senza, però, farsi prendere dal panico e avendo fiducia nelle istituzioni. Emergenza Coronavirus: come gestire lo stress. I consigli

Guarda gli altri interventi andati in onda nella trasmissione “Obiettivo Salute”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close