Roberto Martano e Arianna Vescovo, dell’Enpa di Mira, raccontano cosa significa adottare cani anziani

Roberto Martano è il presidente dell’Enpa di Mira ed è stato ospite degli studi di Televenezia insieme ad Arianna Vescovo, una volontaria storica del rifugio, per raccontare l’adozione di cani anziani.

La storia di Bubu

Bubu è un cagnolino arrivato al rifugio molto tempo fa, che è stato adottato il 24 dicembre 2018 dalla famiglia di Arianna. Arianna e la sorella infatti hanno sempre desiderato un cane ma a causa degli impegni di lavoro avevano bisogno della collaborazione dei genitori. Non appena mamma e papà hanno deciso di prestare aiuto è stato adottato Bubu.

Bubu è un cane storico poiché proviene dall’ ex-rifugio Mamma Rosa ed ha passato tutta la vita in canile. Nonostante ciò è riuscito con il suo amore a far cambiare idea ai reticenti genitori di Arianna i quali all’inizio non volevano adottare. In un solo mese però Bubu ha stravolto le loro vite.

Animali e persone anziane

Effettivamente succede spesso che le persone più anziane non siano disposte ad adottare degli animali per paura che rappresentino un impegno troppo grande. Il lato positivo però è proprio il fatto che un animale ti costringe a prendertene cura, quindi ad uscire, muoverti, socializzare.

L’unico problema che può sorgere con un cane per un anziano è quello della troppa vivacità. Un cane come Bubu, però, alla veneranda età di 17 anni ama uscire e passeggiare ma percorre distanze brevi in tempi lunghi; ha insomma gli stessi tempi di un anziano.

Adottare cani anziani

Quindi adottare un cane già grande, invece di concentrarsi sempre solo sui cuccioli, è una scelta che premia sia noi che loro. Loro che finalmente potranno avere una famiglia alla fine della loro vita e noi, poiché un cane anziano è meno impegnativo.

Da sfatare anche l’idea che un cane già grande sia difficile da educare. Bubu, parola di Arianna, ha capito subito che non doveva sporcare, nonostante al rifugio queste regole non esistessero.

Le uniche risorse in più che devono mettere in campo i padroni di cani già grandi sono amore, pazienza e la consapevolezza di avergli dato una casa almeno per gli ultimi anni. Questo pensiero sarà anche una consolazione per il precoce distacco.

La storia di Nunzio

Nunzio è un cagnolino di 12 anni portati benissimo; è molto vivace e da cinque mesi è nel rifugio in cerca di una famiglia. Anche se ha una certa età merita una casa e sarà un perfetto compagno di vita per persone ormai non più giovani.

Prendere un cane adulto non vuol dire prendere un cane malato, poiché nel rifugio vengono fatti i controlli sanitari; né vuol dire che il cane sia per forza non avvezzo alla vita casalinga. Nunzio ad esempio sa perfettamente stare al guinzaglio ed è educato, probabilmente perché ha vissuto in casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here