Servizi Economia e società

Treno Venezia – Aeroporto Marco Polo Tessera: arriva il sì. Sarà la svolta

L'aeroporto di Venezia sarà raggiungibile in treno. E' arrivato l'ok definito alla costruzione del binario destinato a cambiare il modo con cui residenti e turisti vivranno la mobilità extraregionale

Grandi opere: arriva quasi un miliardo di euro nel Veneto per la realizzazione di un nuovo treno. Questi sono giorni felici per la regione, dato che il Governo si sta preparando a scucire anche 440 milioni di euro per fermare la mattanza sull’A4, nel tratto compreso tra San Donà di Piave e Portogruaro, completando la terza corsia. Sono 15 i morti dall’inizio dell’anno.

Arriva il nuovo treno per l’aeroporto

È arrivato il “sì” definitivo alla bretella ferroviaria che raggiungerà l’aeroporto di Tessera. Un’opera che costituirà una svolta nella mobilità della regione, in vista anche delle Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026. Poter raggiungere e lasciare in treno il terzo scalo aeroportuale italiano, significherà rendere più facile la vita ai lavoratori e ai turisti, che potranno raggiungere le montagne, le colline del Prosecco, oltre che Venezia, senza sostenere costi aggiuntivi per noleggiare auto o taxi.

Il CIPES ha dato l’ok definitivo al progetto. Costerà 475 milioni di euro e che prevede un tracciato a cappio, lungo complessivamente 8 Km, di cui 3,5 in galleria. Passerà attraverso una stazione interrata a due binari con dei marciapiedi di circa 330 metri.

Assicurano l’accesso non solo ai treni regionali, ma anche ai treni di lunga percorrenza. L’idea del cappio serve a ridurre i tempi di stazionamento dei treni e consentire il trasporto di un numero maggiore di persone.

Gli ambientalisti

Contro il progetto si era creato un ampio fronte ambientalista, preoccupato per il consumo del territorio e il sacrificio del borgo rurale ottocentesco Ca’ Litomarino, ma il Governo ha tirato dritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button