Articoli di Economia e società

Sporting Musile scende in campo contro il femminicidio

Lo ha fatto nella partita casalinga disputata al Palasport di Musile contro il Bissuola, in occasione del 6° turno del campionato provinciale di calcio a 5.

Una partita da giocare e vincere. È con questa voglia che ieri sera lo Sporting Musile è sceso in campo contro il femminicidio e contro qualsiasi forma di maltrattamento sulle donne. Lo ha fatto nella partita casalinga disputata al Palasport di Musile contro il Bissuola, in occasione del 6° turno del campionato provinciale di calcio a 5.

Violenza sulle donne

I “Blues” in questa serata in divisa arancio fluo e pantaloncini rossi, sono scesi in campo con un segno rosso disegnato sul viso e hanno esposto uno striscione prima della partita con scritto “Noi ci mettiamo la faccia contro la violenza sulle donne” per sensibilizzare il pubblico su questo tema purtroppo molto attuale. Un gesto semplice ma al contempo ricco di significato, a partire da quella gentilezza e quell’attenzione che dovrebbe essere la normalità in tutto il mondo ma che purtroppo ancora non riesce a esserlo ovunque.

Sporting Musile

“Il nostro impegno – dice il presidente Segato – è grande e ci auguriamo che questo messaggio sia d’aiuto per contrastare un fenomeno ancora, purtroppo, troppo diffuso e sul quale noi non vogliamo star zitti e far finta di nulla. Come Sporting Musile siamo molto attenti al valore sociale dello sport e al contesto in cui viviamo ogni giorno, ecco perché il calcio può essere uno strumento molto utile per veicolare questi messaggi di rispetto, di attenzione e di condanna di ogni forma di violenza fisica e verbale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close