Servizi Cultura e spettacolo

“I Presepi nella Terra dei Tiepolo” 2022: la mostra a Spinea

Andiamo a Spinea, da molti anni una sorta di piccola capitale dell'arte presepistica. E anche quest’anno la mostra si divide in presenza e on line

Undici presepi posizionati e visitabili da oggi giovedì 15 dicembre nella chiesa di Santa Bertilla. Un altro dislocato all’entrata del municipio e uno all’esterno della chiesetta di San Leonardo ad Orgnano. È tornata, anche se in forma ridotta, la possibilità di vedere i presepi “dal vivo” con l’ottava edizione della rassegna “I Presepi nella Terra dei Tiepolo” realizzata a Spinea e Caselle di Santa Maria di Sala.

I presepi nella terra dei Tiepolo

Coordinano le associazioni “Amici dei Presepi Spinea” e “Vita in Piazza” di Caselle de’ Ruffi di Santa Maria di Sala. Questa è anche la 18^ edizione dell’iniziativa 100 presepi a Spinea.

Gli autori delle opere

Autori del presepio in origami all’entrata del municipio di Spinea sono Bruno Garlandi, Giorgio Bisson e Giovanni Vianello. In piazza municipio, inoltre, l’opera illuminata di Loris Bordin a forma di pacco regalo trainato da Babbo Natale con le renne. All’esterno della chiesetta di San Leonardo il presepe dell’Associazione Commercianti Artigiani Orgnano. Nell’androne all’ingresso della chiesa è esposto, oltre al presepe della parrocchia, anche quello del Centro ricreativo diurno “Peter Pan” di Spinea.

I presepi di Caselle di Santa Maria di Sala

Caselle di Santa Maria di Sala la mostra è aperta fino all’8 gennaio nella tensostruttura accanto alla chiesa di San Giacomo. Questi i giorni e gli orari: 17/18 dicembre 9.30/12- 15/19; 20/21/22/23 dicembre 15-19, 24/25/26/27/28/29/30 dicembre 9.30/12-15/19. Primo gennaio 15-19; 2/3/4/5 gennaio 15-19; 6/7/8 gennaio 9.30/12-15/19.

Le parole dei coordinatori

«Queste mostre sono ormai entrate nella tradizione del nostro territorio – spiegano i coordinatori di Spinea Delia Strano e Alessandro Cuke di Santa Maria di Sala Renato Brazzolotto – è un impegno che realizziamo con entusiasmo perché già dalla nascita della rassegna “100 Presepi a Spinea” diciotto anni fa, abbiamo sempre trovato grande collaborazione da parte dei Comuni, delle parrocchie e di molte associazioni.

Per chi crede la rappresentazione del Natale con la nascita di Gesù sia di aiuto per un impegno di pace, oggi più che mai attuale. Per chi non crede sia motivo per aiutare chi è in difficoltà economica o personale. Buon Natale e un sereno Anno Nuovo».

Le parole del sindaco Martina Vesnaver

In visita a Santa Bertilla oggi anche il sindaco Martina Vesnaver: «Ringrazio gli organizzatori dell’associazione “Amici dei Presepi” nonché la parrocchia – ha sottolineato Vesnaver –  per il loro grande impegno che rende ancora una volta Spinea la città dei presepi.

I presepi sono opere d’arte che parlano di autenticità. Ogni artista esprime una propria visione del mondo. Infatti tutti i presepi sono diversi e ognuno ha un proprio messaggio da offrire allo sguardo del visitatore».

Leggi anche: ENPA Mira e Mestre: il nuovo calendario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock