Servizi Cronaca

Spaccate: sempre peggio, chiesto un incontro con il prefetto

I commercianti si sentono sempre più assediati, non passa giorno che qualcuno di loro trovi al mattino una vetrina rotta dai ladri che mirano ai soldi in cassa, qualcuno dorme dentro il negozio. Nel Veneto orientale chiedono un incontro con il prefetto

Non solo spaccate utilizzando i tombini divelti dalle strade. Le vetrine vengono sfondate anche con le auto usate come un ariete. E’ accaduto a Mestre in Via Torino.

Ancora spaccate a Mestre e Marghera

In un negozio, “Alma Ortopedica” domenica mattina il titolare ha trovato la serratura sforzata e le cerniere della porta danneggiate.

I ladri erano interessati soltanto ai soldi, hanno trafugato dalla cassa 300€.  Ma hanno procurato danni per un valore ben maggiore.

Altre due farmacie ed una parruccheria a Marghera sono state derubate con l’uso di un auto nelle scorse settimane.

Non si contano le spaccate anche nel Veneto orientale.

Il presidente di Aja Pierfrancesco Contarini e della Confcommercio San Donà- Jesolo Angelo Faloppa hanno chiesto in un incontro al prefetto di Venezia, Vittorio Zappalorto; al questore Maurizio Masciopinto e al Comandante Provinciale dei Carabinieri Nicola Conforti di individuare una strategia che riporti la sicurezza lungo la costa anche quando gli alberghi sono chiusi nei mesi invernali e in estate quando le spiagge attraggono baby gang e pusher.

Le parole di Pierfrancesco Contarini, presidente Aja

Le parole di Pierfrancesco Contarini, presidente Aja: ” Chiediamo un rafforzamento delle unità che operano oggi sul territorio, ci siamo resi conto che durante l’invernata i problemi sono stati molteplici; molteplici sono state le spaccate lungo il litorale negli alberghi e nei ristoranti. Questo ha preoccupato non poco gli albergatori ed in visione della nuova stagione che si aprirà in Aprile desideriamo un rinforzo in tutti gli organici.”

Le parole di Angelo Faloppa, Presidente Confcommercio San Donà-Jesolo

Le parole di Angelo Faloppa, Presidente Confcommercio San Donà-Jesolo: ” Una delle cose che più attanaglia gli imprenditori è il problema della sicurezza. Non si sentono più sicuri, la gente è spaesata perchè non sa più come comportarsi.

Tanta gente sta cominciando a pensare di dormire dentro la propria attività, dopo tutti i sacrifici ora ci troviamo con delle leggi che il ladro diventa impunito nella maggioranza dei casi per non dire in tutti.

Crea tanta insicurezza e tanti patemi da parte di tutti i soci. ”

Leggi anche: Condannati a pagare 5 milioni due ex dell’agenzia dell’entrate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock