Parte con il piede giusto il Salone Nautico Venezia 2019. In pochi giorni sforate le previsioni: le richieste degli espositori sono raddoppiate

C’è già la conferma di 48 tra yacht e super yacht, di 95 imbarcazioni da diporto e di 50 espositori. Numeri superiori alle aspettative degli organizzatori dell’edizione 2019 del Salone Nautico Venezia in primis il sindaco Luigi Brugnaro che ci ha messo la faccia e ha preso contatti con partner di alta gamma come Ferretti e Riva, prima di ripartire a Venezia con un altro evento nautico.

Da anni a Venezia le edizioni dei saloni sono apparse come delle false partenze. Sono sempre riuscite, ma non sono mai cresciute. Questo volta il nuovo Salone Nautico Venezia, che si svolgerà in Arsenale tra il 18 e il 23 giugno, sembra partire con il piede giusto, con la sede l’Arsenale tanto per cominciare. Un luogo che consente di raggiungere la kermesse anche in barca ormeggiando nelle darsene della città a prezzo speciale.

I giorni di apertura inoltre coincidono con la Biennale D’arte in pieno svolgimento e che si affaccia sullo stesso specchio d’acqua della darsena grande. Poi ci sono le punte di diamante Ferretti e Riva che esporranno una quindicina di barche. Questo ha detto Alberto Galassi AD di Ferretti sarà un salone boutique non per tutti. Oltre a Montecarlo, l’unica alta concentrazione su super yacht la vedo qui per la Biennale, Miykonos Eolie e Capri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here