Stanno Facendo un 48

Paolo Zabeo: Risposte chiare e investimenti per Venezia

Paolo Zabeo, ospite a Stanno Facendo un 48, sottolinea le difficoltà della città e auspica in una gestione consapevole del Recovery Plan

Patrizio Baroni conduce una nuova puntata di: Stanno Facendo un 48. Quale sarà il futuro di Venezia? Quale sarà il suo ruolo? E che prospettive ha? A queste domande risponderanno gli ospiti: Marino Masiero, e Paolo Zabeo, coordinatore dell’ufficio studi CGIA di Mestre.

Paolo Zabeo, qual è il suo punto di vista sulla mancanza di connessione tra il mondo della politica e il mondo delle professioni?

“Io non credo che manchi il dialogo perché c’è sempre stato. Però è evidente che il problema è dare delle risposte. Mai come negli ultimi anni e soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, a fronte di una crisi epocale, è evidente che il mondo occidentale non è riuscito a dare una risposta. Stiamo cercando di recuperare il terreno perso e, probabilmente, torneremo a una situazione pre-Covid solo nel 2023.

Ricordo che nel 2019 la crescita in Italia era stata minima. Ma è evidente che il mondo, così come si è evoluto negli ultimi anni, fa sì che risposte concrete non ce ne siano. In questo momento l’unica risposta che è arrivata è giunta dall’Europa: si chiama Recovery Plan e le aspettative sono molte.

Tocca a noi ora investire bene i soldi per cercare di dare un futuro a tutti. Non risolveremo tutti i problemi a livello nazionale o territoriale, ma questa è una grande occasione che ci ha messo a disposizione l’Europa. Bisogna essere grati a chi ha spinto affinché ciò si realizzasse.

Sono oltre 250 miliardi di euro da spendere nei prossimi sei anni e spero che alcuni di questi vengano investiti sul nostro territorio. Ci sono opere e infrastrutture importanti che dobbiamo terminare.

Dobbiamo però avere anche le idee chiare: il porto commerciale è determinante per il nostro futuro economico, ma lo vogliamo all’interno o all’esterno della laguna? Se lo facciamo all’interno della laguna, come si dovrà procedere? Ci sono delle questioni aperte che vanno risolte. Oltre al sindaco di Venezia, deve intervenire anche il governo”, ha detto Paolo Zabeo della CGIA di Mestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button