Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Vi ricordate Nicoletta Orsomando? La signorina buonasera compie 90 anni

Vi ricordate Nicoletta Orsomando? La signorina buonasera compie 90 anni

185

Oggi festeggiamo il 90/mo compleanno di Nicoletta Orsomando, una delle più conosciute “signorine buonasera”, le celebri annunciatrici della Rai del passato.

Per molti italiani di una certa età è una persona di famiglia, una delle poche donne al mondo ritenute seducenti, ai bei tempi, per il gesto innocente di mettere e togliere gli occhiali. Parliamo di Nicoletta Orsomando, che oggi compie 90 anni, una delle mitiche annunciatrici della Rai del passato, le “signorina buonasera” (le “fidanzate d’Italia” della seconda metà del secolo scorso), che debuttò il 22 ottobre 1953 presentando un documentario sull’Enciclopedia Britannica, nell’ambito della “Tv dei ragazzi”. Ma la lunga carriera nella televisione di stato non si è limitata agli annunci: ha condotto “L’amico degli animali“, “Cineselezione” e decine di altre trasmissioni.

Spinta a fare il provino dal padre Giovanni, la Nicoletta – nata Nicolina, a Casapulla in provincia di Caserta – grazie alla perfetta dizione e alla disinvoltura davanti alla telecamera, fu selezionata insieme ad altre cinque ragazze su trenta concorrenti.

Dopo la partecipazione a “L’amico degli animali” con Angelo Lombardi, nel 1955 interpretò sé stessa nel film Piccola posta di Steno, con Alberto Sordi e Franca Valeri. Due anni dopo approdò al Festival di Sanremo con Nunzio Filogamo: «Avevano chiamato due giovani attrici, ma si accorsero che non era sufficiente aver fatto del cinema per presentare il Festival», ha ricordato.

Altri famosi giudizi taglienti: quando andò in pensione, il 28 dicembre nel 1993, disse: «Carriera? Ho iniziato nel 1953, come sono entrata sono rimasta per 40 anni. Mi sono vista passare davanti tantissima gente. Sappiamo il perché»; più di recente ha dichiarato: «La tv è molto cambiata: in peggio naturalmente, forse proprio come l’Italia. Nei programmi di oggi c’è molta più imbecillità e volgarità di un tempo». Sempre impeccabile, Orsomando tradì la sua commozione quando presentò un film con Anna Magnani, il giorno della morte dell’attrice romana. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here