Da decenni non vivevamo un maggio simile, la pioggia battente e le basse temperature oltre a creare disagi alla mobilità rischiano di gravare pesantemente sull’agricoltura e fino a venerdì altre giornate di maltempo

Dopo un fine settimana di pioggia battente, vento forte e alberi caduti, i meteorologi annunciano altre giornate di maltempo fino a venerdì.

Intanto si registrano smottamenti in montagna, allagamenti in pianura e in particolare tra sabato notte e ieri pomeriggio hanno sofferto particolarmente i comuni di Noale, Scorzè e Martellago.

Utenti senza corrente

Centinaia di utenti sono rimasti senza corrente elettrica tra Noale e Scorzè, nella zona tra Cappelletta, l’area a nord di Moniego e via Castellana a Scorzè perchè alcuni alberi, sferzati dal forte vento e dal nubifragio, sono caduti sulle cabine fornitrici di energia.

I danni e il territorio

La Protezione civile inoltre si è mobilitata a Martellago, e nel Parco Nuove Gemme allagato a Spinea. In montagna è stato evacuato un colmello di Alpago perchè è tornata  a fare paura una frana che si è creata il 29 ottobre scorso. Sono circa 6mila i metri cubi di materiale che incombono minacciosi sull’abitato di Schiucaz, domenica pomeriggio è stato necessario all’evacuazione i 17 abitanti del paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here