Servizi Economia e società

Jesolo in partenza per le fiere: si inizia da Stoccarda

Jesolo si prepara per nuove frontiere nelle manifestazioni fieristiche. Primo appuntamento a Stoccarda con le Fiere del Turismo

Parte con una buona carica il 2023 a Jesolo dove stanno arrivando prenotazioni negli alberghi e la città balneare comincia a mettersi in vetrina a Stoccarda già da questo fine settimana.

Jesolo si prepara per Stoccarda

Mentre le strutture ricettive stanno raccogliendo le prenotazioni per la prossima estate, gli operatori turistici del Consorzio JesoloVenice stanno preparando i bagagli per raggiungere nel prossimo fine settimana il primo appuntamento a Stoccarda con le Fiere del Turismo che si tratta di uno dei più importanti d’Europa.

Le parole del presidente del Consorzio JesoloVenice

“Quest’anno è l’ora della ripresa dal punto di vista degli appuntamenti fieristici – dice Luigi Pasqualinotto, Presidente del Consorzio JesoloVenice – era due anni che mancavano e di conseguenza è importante ritornare al proprio posto sul mercato internazionale.

Lo faremo sia individualmente come Città di Jesolo, sia all’interno del progetto Venice Sands per cui si parte da subito. Stoccarda a breve, seguiranno Milano, Monaco, Vienna, Berlino, Budapest per chiudere poi in autunno ’23 con il classico di Rimini, poi Londra e probabilmente una puntatina a Varsavia.

La nuova iniziativa di Jesolo

Le fiere di lingua tedesca sono immancabili da anni nell’elenco degli appuntamenti promozionali della città. Ma Jesolo ha deciso di allungare la lista degli eventi legati al turismo ed lo stand aggiungendo paesi dell’est in via di sviluppo.

Luigi Pasqualinotto aggiunge: “Dobbiamo cercare di esplorare dei mercati in forte crescita e in forte espansione tipo quello dei mercati estivi come la Polonia e l’Ungheria che sono mercati con forte capacità di spesa su cui stiamo investendo in maniera molto importante negli ultimi anni” .

Nuova frontiera enogastronomica

Ai visitatori che chiederanno informazioni il Consorzio non parlerà soltanto di spiagge e alberghi ma anche di appuntamenti sportivi ed enogastronomici, una nuova frontiera sperimentata da qualche anno e che ha attirato migliaia di appassionati nei mesi meno affollati.

“Abbiamo cercato di lavorare soprattutto sulle code di stagione. – continua Pasqualinotto – Per cui su maggio, con i progetti legati all’enogastronomia, ma soprattutto sulla fine di settembre, ottobre e punte anche a dicembre per quanto riguarda gli eventi sportivi.

Opportunità per l’estate di Jesolo

Sono un segmento molto importante, quest’anno hanno generato solamente 3 eventi qualcosa come 4/5 di ricadute sul territorio di indotto; 45/50mila presenze. Investire su questi eventi ci da’ l’opportunità di allargare il classico giugno-luglio-agosto” .

Leggi anche: Jesolo, città per ogni stagione: parla Alberto Maschio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock