lavori area bimbi Caribe Bay

Fermarsi mai, stupire sempre. E’ nel dna di Caribe Bay e della famiglia Pareschi, che da 30 anni gestiste il Parco a tema acquatico fresco di premio, ricevuto ai Parksmania Awards 2019 (a Leolandia, Capriante San Gervasio, Bg), come migliore in Italia nella sua categoria, tra i sette migliori al mondo ai Park World Excellence Awards 2019 di Parigi, oltre che assegnatario del Best Location Awards, nella categoria spazio polifunzionale, salendo sul terzo gradino del podio con Terrazza Martini e Super Studio Più. In attesa di avviare il nuovo, imponente, intervento che porterà nell’area di 80mila metri quadrati un vulcano, scivoli da capogiro, vasche panoramiche (cosa che avverrà, nella sua prima parte, dal 2021)… ecco i lavori per l’area dedicata ai più piccoli.

Un’area interamente dedicata ai bambini

Proprio in questi giorni è stato aperto il cantiere per l’opera di rinnovamento e potenziamento nei servizi e nelle attrazioni, dell’area che Caribe Bay ha sempre dedicato ai baby ospiti ed alle famiglie, il Laguna Bay, posta a ridosso di Funnyland. Tutta quell’area sarà trasformata in una vera e propria baia caraibica, esattamente com’è stato fatto per Shark Bay, l’unica vasca al mondo con all’interno vera sabbia dei Caraibi. Il progetto prevede, complessivamente, la trasformazione in baia per l’appunto, quindi l’inserimento di nuovi scivoli, una zona playground, nuovi servizi per la famiglia, il tendone degli spettacoli circensi spostato e valorizzato.

D’altra parte Caribe Bay ha già dimostrato una forte attenzione nei confronti dei più piccoli e delle famiglie: la scorsa estate è stato realizzato, ad esempio, Roatan, l’attrazione più lunga del Parco e dedicata a tutti, premiata ai Parksmania Awards 2019 come migliore attrazione family d’Italia. Il nuovo intervento è realizzato in un’area di 10mila mq; saranno portati 2.100 tonnellate di sabbia; un investimento complessivo (nei tre anni) di 5 milioni di euro.

Caribe Bay si rinnova per l’estate

“Dopo avere completato la prima, importante fase di interventi che ha fatto del Parco una vera e propria isola caraibica – ha riferito Luciano Pareschi, che con la moglie Carla Cavaliere gestisce Caribe Bay –, ed in attesa di partire con la seconda fase, abbiamo deciso di dedicare la nostra attenzione ai nostri piccoli ospiti, oltre che alle famiglie. Un intervento che darà un ulteriore valore aggiunto al nostro Parco, uniformando quest’area che a sua volta assumerà i contorni di quell’idea di Caraibi che abbiamo da tempo voluto fare assumere a Caribe Bay. Siamo felici e orgogliosi di avere dato avvio a quest’opera, che vedrà una sua prima definizione per la prossima estate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here