Stanno Facendo un 48

Cuba: l’appello del popolo: “Chiunque possa aiutare, lo faccia”

Quando vengono oscurate le informazioni, come è stato fatto a Cuba nelle ultime 24 ore, significa che si vuole evitare che le informazioni stesse trapelino e vengano diffuse

In questa nuova puntata di Stanno Facendo un 48, Patrizio Baroni tratta la delicata tematica della situazione a Cuba. Stiamo assistendo ad una controrivoluzione? Ad accompagnarci attraverso questo tema ci saranno alcuni testimoni con amici e parenti cubani, con cui si tengono in contatto telefonicamente.

Diamo voce ai cittadini di Cuba

Ci terrei a ribadire un concetto chiave che sta alla base della nostra trasmissione e di TeleVenezia: noi siamo la televisione delle persone, per le persone, quindi oggi abbiamo inteso dare voce ai residenti in Italia di origine cubana che hanno condiviso con noi il loro punto di vista su questa situazione così drammatica, di cui nessuno parla.

Quando vengono oscurate le informazioni, come è stato fatto a Cuba nelle ultime 24 ore, significa che si vuole evitare che le informazioni stesse trapelino e vengano diffuse. Crediamo, come emittente storica di Venezia e dell’Italia, che questo sia profondamente sbagliato, e diamo quindi spazio a queste voci.

L’appello

“Ci tengo a ringraziarvi molto per questa possibilità. È una situazione di sofferenza per me, la mia famiglia, il mio popolo, un’angoscia molto forte, soprattutto sentirsi con le mani legate. Faccio un appello a chiunque possa fare qualcosa per aiutare.”

È fondamentale che il nostro pubblico, e chiunque abbia qualcosa da dire, sappia che ha pieno diritto di replicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button