Servizi Cronaca

Amministrative 2021 nel Veneto: affluenza oltre il 65%

Scrutatori al lavoro in queste ore in 11 comuni della città metropolitana per scoprire quale sarà il sindaco che guiderà i territori per i prossimi quattro anni. Tra loro ci sono anche i due comuni dove la Procura di Venezia ha denunciato la presenza di infiltrazioni mafiose

Si sono chiuse con il 65,16% di votanti le amministrative 2021 nel Veneto, anche se nella città metropolitana di Venezia alcuni comuni hanno superato la media, come Campolongo Maggiore con oltre il 67%, Caorle con quasi il 70%, Dolo e Fossò con quasi il 69% e Vigonovo con oltre il 67%.

Amministrative

Si è votato anche per il rinnovo del sindaco a Cavarzere, Chioggia, Fiesso d’Artico; Musile di Piave, Quarto d’Altino e San Michele al Tagliamento. Nel resto della regione sono andati ai seggi 73 comuni.

Nella Città Metropolitana soltanto il comune di Chioggia conta più di 15 mila abitanti, dunque nel caso i candidati non dovessero raggiungere la maggioranza assoluta potrebbero andare al ballottaggio il 17 ottobre.

Il Centro Destra governa 6 degli 11 comuni da rinnovare, e si è presentato compatto a parte a Musile e a Quarto d’Altino, dove la lega ha vissuto dissidi interni.

Liste civiche

A muovere i numeri dei classici schieramenti di Destra e di Sinistra, si sono presentate molte liste civiche. C’è inoltre un PD che ha cercato sostegno nel Movimento 5 Stelle. È poi problematica la situazione lungo il litorale, scosso da due inchieste per infiltrazione mafiosa a Bibione ed Eraclea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button