Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Tour news: Zucchero e i Kiss, ma anche il Concertone

Tour news: Zucchero e i Kiss, ma anche il Concertone

358
0
Francesco Gabbani, il più seguito in tv, fra tutti gli artisti intervenuti ieri al Concertone del Primo Maggio.

Ieri c’è stato il Concertone a Roma -diamo un occhio ai dati d’ascolto in tv – oltre ai debutti live di Zucchero, all’Arena di Verona, e dei Kiss, a Mosca.

Il tradizionale Concertone per la Festa del Lavoro, trasmesso da Rai 3, ha raccolto – in prime time – 1.128.000 spettatori, ossia il 4,97% di share (meno 0,39 rispetto al 2016), contro il 33,13% della superstar “Il commissario Montalbano”, in onda su Rai 1. Il picco di ascolti durante l’esibizione di Francesco Gabbani, che alle 21.15, con l’esecuzione di “Occidentali’s karma”, ha portato il numero dei telespettatori da 1.172.000 a 2.235.000. 

Ieri sera c’è stato anche il debutto di Zucchero all’Arena di Verona con il primo dei cinque concerti in programma nell’anfiteatro fino a venerdì, dopo gli 11 dello scorso settembre, e in attesa dei cinque del prossimo settembre che porteranno a un totale record di ben 21 live in 12 mesi in Arena per il “Black Cat World Tour”, che riprende lo show del 2016 con alcuni cambi in scaletta.

Sono stati introdotti brani suonati raramente dal vivo come “I tempi cambieranno”, “Senza rimorso” e “Un’orgia di anime perse” che trovano spazio accanto alle tante hit di una lunga carriera, ma non tutte: «Non mi sento credibile a suonare certi successi, come “Il grande Baboomba”, che fu un momento leggero, o “Donne”, con quel “du-du-du” che mi rompe!», ha dichiarato Sugar. 

Sempre ieri, i mitici Kiss hanno avviato, all’Olympijskiy Stadium di Mosca, il tour che li porterà pure in Italia, il 15 maggio a Torino e il 16 a Bologna. Diciotto le canzoni proposte nella capitale russa: da classici degli anni ’70 come “Deuce” e “Shout it out loud”, fino al più recente “Say yeah” del 2009. 

Non sono mancati cavalli di battaglia come “Shock me” o “I was made for lovin’ you“, in “Psycho circus” Paul Stanley ha raggiunto un piccolo palco in mezzo al parterre, mentre Gene Simmons ha suonato “War machine” su una piattaforma in cima al palco. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here