Servizi Economia e società

ZLS: “Voglia di fare squadra, ma è solo l’inizio”

Vincenzo Marinese ha lavorato per tre anni per ottenere la ZLS a Venezia nel Polesine e ha spiegato quali sono i limiti del decreto

Parla il signor ZES, Vincenzo Marinese, da Presidente della Confindustria di Venezia-Rovigo. Pancia a terra ha lavorato per tre anni per ottenere la Zona Logistica Semplificata a Venezia nel Polesine e ha spiegato quali sono i limiti di un decreto che è stato sì approvato dal governo a pochi giorni dal suo scioglimento, ma che in questo momento manca ancora di un piano, oltre che di finanziamenti e lo ha fatto in un convegno organizzato dall’autorità di Sistema Portuale dell’Alto Adriatico a Porto Marghera.

Le parole di Vincenzo Marinese, Presidente di Confindustria Venezia-Rovigo sulla ZLS:

“L’aspetto non è soltanto burocratico, è un problema di marketing, è un problema di fare le cose in maniera scientifica. Quando io chiamo un investitore, devo dire all’investitore cosa può fare lì, ma soprattutto qual è la sua filiera. Perchè se deve andare a comprare a Dubai un materiale, un prodotto che gli serve è inutile che lo porto qua. Perciò ci vuole uno studio approfondito del tessuto produttivo, industriale, della componentistica, della filiera o del distretto, laddove si vuole creare un distretto, in modo tale che chi va lì non ha soltanto la chimera del credito d’imposta. In Sicilia si è cresciuti col credito d’imposta e si è vista la desertificazione dopo aver maturato il credito d’imposta.”

Nel corso dei lavori sindaci, politici, industriali e istituzioni hanno espresso l’intenzione di fare squadra, in particolare la Camera di Commercio.

L’incoraggiamento di Massimo Zanon, Presidente della Camera di Commercio Venezia-Rovigo:

“Quando si parla di un’occasione del genere, per quanto mi riguarda, da veneziano che viene dalla periferia, è un’occasione che non va sprecata. Io credo sia arrivato il momento in cui dobbiamo rispondere tutti insieme di un obiettivo che deve essere alto, ma non certamente un obiettivo di breve risultato.”

La regione Veneto c’è, anche se auspica che il nuovo governo acceleri i tempi.

La speranza di Roberto Marcato, Assessore alle attività produttive della Regione Veneto:

“Noi la nostra parte la faremo. Speriamo che il governo sia un po’ più veloce nei tempi, perchè 2 anni per arrivare all’approvazione di un decreto è un po’ lento.”

E infine il sindaco, che ha invitato a fare squadra senza trionfalismi.

La dichiarazione di Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia sulla ZLS:

“Sono contento di questa cosa, però non faccio trionfalismi, ne ho viste troppe. Sono rimasto troppo scottato.  Dico solo che è meglio essere prudenti, partire a fari spenti con molta voglia di lavorare e soprattutto con molta disponibilità reciproca.”

Ma che cosa hanno offerto alle aziende, esattamente?

La spiegazione di Fulvio Lino di Biasio, Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico centrale:

“Nei territori che sono ricompresi in quest’area sarà più facile investire, sarà più facile ottenere delle autorizzazioni. I tempi sono ridotti della metà o di un terzo per le imprese che vogliono insediarsi. Per le imprese che già sono insediate c’è la possibilità di attivare il credito d’imposta e quindi agevolare gli investimenti produttivi.”

 

Guarda anche: Brugnaro: “La ZLS è una grande occasione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock