Articoli di Salute e benessere

Treno della salute arriva anche a Portogruaro

Sabato 15 e domenica 16 ottobre il “Treno della salute” giungerà nella stazione di Portogruaro con il suo "carico" di prevenzione

Dopo la partenza a Venezia e le tappe a Belluno, Padova, Treviso ed altri capoluoghi di provincia del Veneto, sabato 15 e domenica 16 ottobre il “Treno della salute” giungerà nella stazione di Portogruaro con il suo “carico” di prevenzione e promozione della salute attraverso screening, consulenze gratuite e colloqui motivazionali con la popolazione. Il convoglio sarà sosterà sul binario 2.

L’organizzazione dell’iniziativa

L’iniziativa, nata nel 2017 da un’idea dell’associazione Ferrovieri con l’Africa e da Medici con l’Africa Cuamm, con la partecipazione della Regione e delle Ulss venete, si articolerà l’intera giornata di sabato e domenica mattina con la presenza di ben 5 carrozze organizzate nei minimi dettagli. Nella prima carrozza si accoglieranno gli ospiti con uno spazio espositivo sulla salute globale. La seconda carrozza fornirà controlli sanitari e screening gratuiti a cura del personale Cuamm.

La carrozza numero 3 sarà dedicata alla prevenzione sulla base del nuovo progetto regionale “Vivo Bene”. Oltre a questo saranno disponibili tre ambulatori nei quali si forniranno gli esiti degli screening ed effettuate consulenze gratuite da parte di personale dell’Ulss 4: su alimentazione, attività motoria, fumo, alcol, vaccinazioni ed altro. Nella carrozza numero 4 saranno disponibili informazioni su iniziative che riguardano ambiente e salute per vivere bene. Infine nella carrozza numero 5 si forniranno informazioni e distribuito materiale informativo sui corretti stili di vita secondo il principio “conoscere per vivere bene”.

Le quadre dell’Ulss 4 presenti sul Treno della Salute

L’Ulss 4 sarà presente nel “Treno della salute” entrambi i giorni di sosta nella stazione di Portogruaro. La squadra sarà costituita da personale del Dipartimento di Prevenzione, del Pronto Soccorso della Cardiologia e della Cardiologia riabilitativa, del Ser.D. Forniranno materiale informativo altri servizi  quali l’Ostetricia e Ginecologia del Consultorio Familiare, il Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare. Inoltre in varie attività saranno coinvolti anche gli studenti del “Corso di laurea infermieristica” dell’Università di Padova – sede di Portogruaro.

Le parole di Francesca Ciraolo, direttrice sanitaria dell’Ulss 4:

“Lo scopo di questa importante iniziativa è sensibilizzare la popolazione sul fatto che la salute, nelle sue dimensioni di benessere biologico, psichico e sociale è una risorsa comune. Si cercherà di promuovere alla popolazione l’importanza della prevenzione con riferimento alle malattie croniche e infettive, attraverso l’offerta di un servizio gratuito di screening, valutazione e consulenza; si cercherà di valorizzare i servizi territoriali con un approccio intersettoriale. L’obiettivo è creare ambienti che siano in grado di sostenere comportamenti favorevoli alla salute, ambienti dove i determinanti della salute siano rafforzati e i possibili fattori di rischio siano ridotti al minimo”.

La popolazione è invitata a partecipare, l’ingresso al “Treno della salute” è libero e gratuito.

Leggi anche: Tumore al seno, uno spazio per bisogni “non medici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock