Falso medico trovato in albergo a Noventa di Piave

Ieri pomeriggio, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR della Compagnia di San Donà di Piave hanno bussato alla camera di un albergo di Noventa di Piave presentandosi al cospetto di Francois Pinori, 76enne, falso medico chirurgo, risultato non essere mai stato in possesso di alcuna abilitazione all’esercizio della professione che ha praticato in varie località d’Italia, il quale ha vagato per mezza Europa prima di essere rintracciato dai Carabinieri.

Una volta verificata con certezza la sua identità, al controllo in banca dati, è risultato un provvedimento di cattura a suo carico.

Le verifiche

Le verifiche hanno fatto emergere un decreto di carcerazione, emanato nel 2013 dall’ufficio esecuzioni penali dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Aosta, secondo il quale il protagonista del c.d. “Caso Pinori” – seguito dall’inviato Jimmy Ghione del programma “Striscia la Notizia” – deve scontare una pena di un anno e cinque mesi di reclusione per il reato di omessa dichiarazione fiscale commesso negli anni 2004, 2005 e 2006 in Aosta.

Falso medico

Ad un controllo più minuzioso è emerso che nei confronti dell’uomo vi era da notificare un ulteriore provvedimento, questo con sospensione della sua esecuzione, emesso nel giugno di quest’anno dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Firenze per il reato di abusivo esercizio di una professione continuato ed in concorso commesso a Perugia ed altrove dal 2003 al 2006.

L’arresto

La vicenda del professionista venne portata alla ribalta da “Striscia la notizia” in quanto il sedicente professionista dava pareri su esami clinici ed operava in anestesia locale con speciali tecniche al laser senza alcuna abilitazione medica.

La persona arrestata è stata pertanto tradotta presso la casa circondariale “Santa Maria Maggiore” del capoluogo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here