Servizi Cronaca

Scontro MSC a San Basilio: 3 milioni di euro di danni

Tre milioni di euro i danni quantificati dopo l'urto tra la Msc Opera e la River Countess a punta San Basilio, poteva andare peggio

Risarcimento milionario per il terribile scontro con cui la MSC Opera, il 2 giugno del 2019, ha danneggiato sulla banchina di punta San Basilio la River Countess e seminato il panico tra chi si trovava al porto, alla vista di un gigante del mare, totalmente fuori controllo, in balia delle onde, fermarsi per inerzia lungo l’area dell’ormeggio.

La sentenza dell’Alta corte inglese

L’Alta corte inglese ha ratificato l’accordo raggiunto tra la compagnia di crociere di lusso Uniworld, proprietaria della River Countess e la MSC, che fissa in circa 3 milioni di euro i danni da risarcire. Per Venezia, quell’incidente è stato molto di più uno scontro tra navi da crociera. È stato un punto di non ritorno nel dibattito sulle grandi nel Bacino di San Marco. Infatti, questo ha rivelato quanto poco sia manovrabile una nave da 65 mila tonnellate in laguna, con il motore in avaria.

Lo scontro Msc

Lo scafo era condotto da due rimorchiatori attraverso il Canale della Giudecca, quando ha perso la rotta all’altezza della Fondamenta delle Zattere, a causa di un’avaria al motore, deviando verso il molo di San Basilio. La nave si è scontrata contro la banchina e poi ha urtato il battello fluviale turistico River Countess, su cui stavano terminando le operazioni di sbarco di 130 passeggeri.

I feriti e i danni

Lo scontro ha provocato 4 feriti non gravi tra i passeggeri e danni riparati con diverse settimane di cantiere. L’incidente ha causato la chiusura del traffico nel Canale della Giudecca, con l’annullamento della regata prevista per la Festa della Sensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button