La Voce della Città Metropolitana

Renzo Mazzaro: Operazione Tuono, assenze per malattia e Covid

I numeri dei contagi stanno aumentando seppur di poco. I No Vax hanno rinunciato a manifestare a Trieste e poi la cronaca politica della settimana nel Veneto. I fatti belli e brutti della settimana commentati come ogni venerdì con l'ironia pungente del giornalista Renzo Mazzaro

Per la nuova rubrica del venerdì dedicata ai “fatti belli e brutti “della settimana, il giornalista Renzo Mazzaro ci aiuterà a scoprire i lati nascosti di molte notizie.

Avete sentito dalla sigla come abbiamo utilizzato la colonna sonora di 007 perché ci sono notizie belle e brutte: c’è sempre un po’ di suspense. Siamo qui con Renzo Mazzaro per commentare le notizie più belle e più brutte della settimana.

“Il fatto più ridicolo della settimana è stata “l’operazione tuono”, lanciata dal Generale Pappalardo, ormai ex generale dei Carabinieri in pensione e degradato a Soldato Semplice. È partita martedì mattina da Tivoli con dei pullman per andare ad arrestare il Presidente della Repubblica perché reo di alto tradimento verso la Costituzione.

Pappalardo è uno sfegatato sostenitore dei NO GREEN PASS. L’operazione doveva essere condotta da moltissime persone ma invece si sono trovati in una decina di cittadini. L’operazione tuono ha fatto flop” ha detto Renzo Mazzaro.

Se gestita bene, la manifestazione avrebbe potuto avere un senso, citando anche un articolo della Costituzione. Invece ha finito per coprirsi di ridicolo perché è stato preso in giro anche nei social.

“Sembra un generale venuto fuori da una barzelletta. Una situazione che già così era piuttosto assurda, è diventa sublime quando pappalardo, rendendosi conto del flop, ha giustificato la cosa spiegando che i megafoni dovevano essere posizionati sui tettucci dei pullman così da far sentire meglio le persone.

Purtroppo non è una barzelletta il fatto che fosse veramente un ex generale e che comandasse ufficiali, sotto ufficiali, truppe. Tutta gente preposta all’ordine pubblico” ha detto Renzo Mazzaro.

In onore di tutti i Carabinieri che sono morti sul campo, è inquietante la cosa. Speriamo sia l’eccezione che conferma la regola che tra i Carabinieri ci siano persone completamente diverse.

“Non mi sognerei minimamente di vendere l’ex generale, tra l’altro degradato a Soldato Semplice, come simbolo di tutti i Carabinieri. Piuttosto le notizie vere su questo fronte Covid almeno tre.

La prima è che questa mattina a Trieste, dopo tutti gli scontri che ci sono stati gli scorsi giorni, è stata sospesa dagli organizzatori una manifestazione perché pensavano che non fosse improbabile l’infiltrazione di mali intenzionati e violenti.”

Questa è una decisione di buon senso.

“La seconda notizia è che da lunedì sono aumentate le assenze per malattia.”

Questa è una brutta notizia.

“La FIMMG (Federazione Italiana Medici Medicina Generale) del Veneto ha fatto presente che ci sono tante minacce ai medici perché le assenze per malattia erano per cefalee e mal di schiena, e naturalmente se sei assente dal lavoro devi produrre un certificato medico. Se hai la cefalea c’è tutta una sindrome che verrà esplorata pertanto i medici si sono rifiutati di firmare questi certificati fasulli. Questa la considero una buona notizia.”

“La terza notizia è quella che viene dalla Gran Bretagna dove c’è un aumento di casi Covid, con un possibile rimbalzo anche in Italia” ha detto Renzo Mazzaro.

Per il momento i contagi stanno aumentando, ma le morti si mantengono sui numeri dei giorni scorsi.

“Si vede l’effetto del vaccino: un rallentamento c’è.”

“Parlando di politica invece, ci sono due notizie. Una riguarda ciò che è successo ieri sera nel Consiglio Comunale di Venezia dove c’è stata un’ampia discussione attorno ai presunti conflitti d’interesse del Sindaco Brugnaro. L’altra notizia invece è il ballottaggio di Conegliano. Luca Zaia è stato sconfitto, seppure si fosse speso moltissimo nella campagna elettorale dell’imprenditore candidato che sosteneva.”

Ti faccio notare però che la sconfitta è venuta dall’interno del Centro Destra. Salvini ha dichiarato l’inutilità delle spaccature intestine e la necessità di unione.

“Ma poi ricordiamo che non abbiamo un governatore veneto, ma solo un presidente di regione, anche se formalmente non è definito tale. Eppure ci sono delle significative differenze.”

Chiudiamo con una bella notizia.

“Francesco Canellla, imprenditore padovano ha dato 1.125.000 euro ai suoi dipendenti in occasione dei 50 anni dell’azienda.”

“Ci sono molte storie interessanti d’imprenditori che rimangono sepolte. Mi piace citare in questo caso la storia di questo signore che ha cominciato alla fine della guerra, facendo il garzone in una bottega di generi alimentari, che poi ha deciso di comprare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button