Servizi Economia e società

Parrucchieri di San Donà di Piave: “Speriamo in una ripartenza”

Parrucchieri, make up artist, moda: comparti in crisi causa chiusure forzate dovute alla pandemia.

Settori in crisi sono sicuramente tutti quelli legati alla cura della persona, dai parrucchieri, alla moda, ai make-up artist. Ne parliamo con i protagonisti del territorio di San Donà di Piave.

Parrucchieri e make-up artist in crisi

La situazione parrucchieri è complessa e difficile da gestire tra aperture e chiusure intermittenti. Ce ne parla Flavio Mammoletto, un hair stylist di San Donà di Piave. “Dopo un anno, siamo ancora nella stessa situazione dell’anno scorso. Dallo stato non ci è arrivato granché. Siamo costretti a far fronte a costi di affitti, oltre alle spese che abitualmente sosteniamo. Tutte le manifestazioni che si stanno facendo per dar voce ai nostri disagi sono giuste e sacrosante, ma credo che aiutino poco a risolvere la questione. Ai piani alti purtroppo sembra non arrivare il messaggio.”

Anche tutto il settore di bellezza e cura della persona, è in difficoltà. Queste le parole di una make up artist, Claudia Marc. “Con la mascherina che siamo costretti ad indossare, realizzo ora un trucco che punti in particolare sugli occhi, essendo l’unica parte del viso ben visibile. Abbiamo praticamente eliminato l’so dei rossetti.”

Eventi bloccati: un settore che ha bisogno di sicurezze

Tutto ciò che riguarda quindi lo spettacolo, l’arte e la fotografia è bloccato da ormai più di un anno. Ne è protagonista Daniela Piva, modella eletta Reginetta D’Italia Over 2020, che ha dovuto mettere in stand-by i progetti iniziati.

Si occupa inoltre, oltre che di moda e spettacolo, anche di consulenza d’immagine in un atelier di abiti da sposa a Ferrara. Altro settore fermo è infatti il comparto wedding, che attende certezze e sicurezze per poter ripartire al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button