Servizi Politica

Unione Cattolica: nuove idee per moralizzare l’Italia

Unione Cattolica è un nuovo partito che si propone come estensione del mondo cattolico e dei suoi valori. Ivano Tonoli ci spiega come vogliono attuare un percorso di moralizzazione della società pubblica

Il neo-partito nazionale Unione Cattolica è al suo esordio e ha già avuto molto successo. Forse sta anche un po’ intimorendo visto che attualmente la situazione tra Di Maio e Salvini è abbastanza confusa. Unione Cattolica perché è ormai da molto tempo che i cattolici non sono rappresentati da nessuno. Tutti i valori che per i cattolici non sono negoziabili sono stati calpestati per anni. C’è assolutamente bisogno di una rappresentanza e tutti i valori della Fede si devono tradurre nella capacità di moralizzare la vita pubblica.

Ivano Tonoli ci parla di un vuoto che va colmato. Un vuoto che porta non solo a dei risultati drammatici per quanto riguarda il crollo dal punto di vista sia finanziario, sia della morale e del rispetto. Tutto quello che viene fatto in Italia da anni segue delle logiche legate al potere e a dei meccanismi che non sono né cattolici, né di rispetto e di aiuto verso i cittadini e le famiglie. Il “bene comune” è stato trascurato per troppo tempo.

Unione Cattolica vuole riempire questo vuoto di nuove idee. Il partito è stato presentato la settimana scorsa e l’effetto è stato clamoroso. Si pensa che, visto la mancanza di regressi politici di chi ne fa parte, Unione Cattolica possa essere adatto a risollevare il paese. Inoltre credono fortemente che i principi della Chiesa Cattolica e del mondo cattolico siano inscindibili, e quindi debbano essere riportati nella vita pubblica e quotidiana. La caratteristica di questi valori è di riversare i dogmi del Vangelo, quindi tutti principi non negoziabili, a livello di provvedimenti e di gestione della macchina burocratica.

L’onda della moralizzazione parte dagli abusi sessuali, il poco rispetto per la donna, tangentopoli e altre tristi faccende. Unione Cattolica è molto stranito da quello che è successo negli ultimi anni, quindi non si propone come riedizione della Democrazia Cristiana. Vuole riportare la famiglia naturale al centro del progetto, anche dal punto di vista fiscale, e avere degli aiuti mirati per ciascuna di loro. Dare dei vantaggi alle persone che sono in difficoltà.

Se Ivano Tonoli potesse dare un consiglio alla sorta di accordo che sta nascendo tra Di Maio e Salvini, direbbe innanzitutto di non prendere in giro gli italiani. Di non fare false promesse, di non illudere la gente di poter intervenire a livello di tassazione con il reddito di cittadinanza. Aggiunge che, a suo parere, a breve scoppieranno perché non ci sono le premesse.

Uno dei grandi problemi in italia è la Mafia. Non se ne può parlare, non è possibile intervenire nonostante si conoscano perfettamente le fazioni e i cognomi. Però la mafia fattura 200 miliardi l’anno. Queste sono le lobby di potere legate alla corruzione legata a tutto ciò che può creare profitti. Gli strumenti normativi per combattere tutto ciò esistono, ma nessuno li usa. Unione Cattolica vuole utilizzare gli strumenti disponibili per aiutare il precariato, la famiglia, e i bisognosi. Per prima cosa, sostenere il tessuto imprenditoriale fatto da 4,5 medie imprese.

Un Commento

  1. In effetti c’ è l’ esigenza di riunire politicamente i cattolici in quanto, così come oggi è, i nostri valori non hanno nessuno che li rappresenti in politica, se non in modo struemntale e parziale.
    Fatemi sapere come potere collaborare e approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close