Servizi Cronaca

Elezioni 2020: i più eletti a Venezia e nel Veneto

Spulciando tra gli eletti emergono tre giovani e un veterano della politica che hanno fatto incetta di preferenza e su di loro si concentra l'attenzione per il ricambio della classe dirigente politica.

Andiamo a caccia di volti nuovi quelli che potrebbero emergere dopo Zaia e Brugnaro e potrebbero nascondersi tra gli eletti che hanno attirato le luci dei riflettori in queste elezioni 2020. A Venezia sicuramente Monica Sambo e Simone Venturini. La prima eletta tra le fila del PD è stata la più votata ben 1580 preferenze e ha staccato di 213 voti Simone Venturini, il più votato nelle scorse amministrative e anche in questa tornata popolarissimo, ma mai come lei.

Elezioni 2020

Nel caso di Monica Sambo poi i voti valgono doppio perchè donna e nel mondo della politica veneziana non sono molte le donne che possono vantare un tale successo, la sua forza la fede, ha dichiarato, che ha creduto fino alla fine ad una rimonta di Baretta.

Simone Venturini invece, che continuerà a fare l’assessore dei servizi sociali nella giunta fucsia, ha dichiarato che ora lo attende la sfida di superare le emergenze sociali.

Consiglieri regionali

Tra i consiglieri regionali il candidato più eletto è stato Roberto Marcato che ha raccolto ben 11.660 preferenze, il 40% in più della tornata precedente. Una fatica ancora più sudata visto che si trovava nella lista della lega anziché in quella di Luca Zaia. Il suo segreto: il popolo veneto che lui definisce il suo padrone .

Poco sotto di lui Giacomo Possamai 30enne vicentino  con 11.514 voti, raccolti a sinistra in una tornata elettorale dopo la lega ha rischiato di fare cappotto. Iscritto nel PD dal 2007. Avevano pensato a lui come sfidante di Zaia. Non sarebbe cambiato molto, ha detto, è sbagliato il metodo prima del nome bisogna trovare la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button