Servizi Cronaca

Demolita l’edicola in via Cappuccina a Mestre: parla Brugnaro

Non solo spaccate. Mestre è alle prese con tossicodipendenti che bivaccano dove trovano riparo dal freddo e dagli sguardi dei passanti e oggi è stata demolita un'edicola da tempo dismessa in via Cappuccina

Il Comune di Venezia ha iniziato oggi i lavori di rimozione dell’edicola che si trova in via Cappuccina all’angolo con via Cavallotti, davanti alla sede dell’Istituto Comprensivo Giulio Cesare.

I residenti chiedevano da tempo la rimozione dell’edicola

La struttura era chiusa da 6 anni e oltre al suo inutilizzo era diventata punto di degrado dell’area. Andando incontro anche alle richieste dei residenti e visto che il privato non ha esercitato il rinnovo della concessione per l’utilizzo della struttura si è deciso di procedere alla rimozione.

Proseguimento della pista ciclabile e spazi più agevoli per i bambini

Una scelta che, oltre a migliorare il decoro, consentirà di far proseguire la pista ciclabile e rendere più comodi e sicuri gli spazi per l’ingresso dei genitori e dei bimbi all’interno dell’Istituto Comprensivo Giulio Cesare. I lavori di rimozione sono proseguiti per tutta la giornata e si concluderanno domani mattina. A seguire l’intervento di riqualificazione erano presenti anche il sindaco Luigi Brugnaro e l’assessore alla Sicurezza Elisabetta Pesce.

Le parole del sindaco Luigi Brugnaro

“Siamo intervenuti in via Cappuccina per rimuovere un’edicola chiusa da anni che era diventata un elemento di degrado in quest’area dove ci sono anche delle scuole e dei bambini – ha detto il sindaco -. Un intervento che abbiamo deciso a favore del decoro e della sicurezza delle persone, oltre che di quest’area. Un esempio del lavoro quotidiano di manutenzione che svolgiamo in tutta la città, spesso in silenzio.

La struttura era abbandonata e non più in uso da tempo e bisognava toglierla perché era diventata rifugio per tossicodipendenti e quindi pericolosa. Grazie, dunque, al lavoro degli operai che sono intervenuti questa mattina e anche alla direzione dei Lavori pubblici del Comune di Venezia che ha seguito le operazioni di smantellamento che si stanno svolgendo in piena sicurezza. E grazie anche a quei cittadini che ci segnalano e ci sollecitano interventi come questo”.

Leggi anche: Spaccate: sempre peggio, chiesto un incontro con il prefetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock